FANDOM


“Però... Quello su cui ho scommesso io è ciò che accadrà da adesso in poi!”

Annie si rivela

Sorriso è il 1° capitolo dell'8° Volume, e il 31° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Annie Leonhart si risveglia nella sua camera, nel Distretto di Stohess. Mentre la cittadina è nervosa per l'imminente arrivo dell'Armata Ricognitiva, Annie e le altre reclute del Corpo di Gendarmeria ricevono l'ordine di proteggere il convoglio dell'Armata mentre attraversa la città. Marlo, una recluta, viene incaricato di guidare la missione: il ragazzo si dice deluso dal comportamento corrotto dei suoi Ufficiali, e aspira a scalare i vertici della Gendarmeria per rivoluzionare il corpo stesso, destando l'ammirazione di Annie, che lo definisce "speciale". Quando la loro missione inizia, Annie viene avvicinata da Armin in un vicolo e convinta ad aiutarlo a far evadere Eren dal Distretto prima che arrivi al Governo Reale. La ragazza accetta dopo un iniziale rifiuto, e accompagna Eren, Armin e Mikasa fino ad un sottopassaggio per uscire dal Distretto. La ragazza si rifiuta di scendere con loro e, dopo averla messa alle strette domandandole perchè avesse il Dispositivo di Marco Bodt, Annie conferma le ipotesi di Armin e rivela di essere il Gigante Femmina.

Sommario Modifica

Nel Distretto di Stohess, Annie Leonhart si sveglia in camera sua, dopo aver dormito. In paese, gli abitanti parlano del fallimento dell'Armata Ricognitiva e dell'imminente visita dell'Esercito alla Capitale Reale. Annie si presenta insieme alle nuove reclute arruolate del Corpo di Gendarmeria per presenziare al discorso mattutino del loro Ufficiale. Hitch, compagna di stanza della ragazza, la deride con sarcasmo e Boris, un altro ragazzo, difende la stanchezza di Annie, dicendo di portarle rispetto in quanto sopravvissuta alla battaglia del Distretto di Trost, e non ancora totalmente in forze. Nella stanza arriva l'Ufficiale Eibringer, che informa le reclute dell'arrivo di una Squadra dell'Armata Ricognitiva, destando l'attenzione di Annie, che ripensa ai suoi compagni dell'Addestramento. L'obbiettivo dei Gendarmi è quello di proteggere e scortare la carrozza contenente i soldati fino al palazzo reale: una recluta, Marlo Freudenberg, si incuriosisce e chiede da cosa devono proteggere il trasporto vista la poca criminalità presente nel Distretto. L'Ufficiale nota in Marlo una grande serietà, e gli affida il fascicolo con i dettagli della missione, affidandone a lui il comando. Eibringer entra in un'altra stanza piena di Ufficiali impegnati a bere, fumare e giocare a carte, intimando le reclute a non fallire la loro missione mentre si preparano per la giornata.

I ragazzi attraversano Stohess

Eren, Mikasa e Armin attraversano il Distretto di Stohess con Annie

All'esterno dell'edificio, i ragazzi si lamentano del marciume dei superiori della Gendarmeria e Hitch afferma di essere entrata nel Corpo solo per comportarsi in totale libertà come fanno loro, non tenendo conto, però, che le reclute appena arrivate devono fare tutto il lavoro sporco. Marlo, profondamente alterato e deluso, li critica aspramente e dichiara di essersi arruolato nella Gendarmeria per riportare l'ordine all'interno di quell'organizzazione corrotta, con l'obbiettivo di arrivare ai piani alti e sistemare l'assurda avidità degli Ufficiali. Annie si unisce alla conversazione, dicendo che è la Gendarmeria stessa a rendere corrotte le persone che ne prendono parte con i suoi benefici, definendo normali le persone che aspirano a farne parte per goderne dei vantaggi. Annie definisce Marlo "speciale", perchè uno come lui ha il coraggio di andare controcorrente e di pensare prima al bene degli altri piuttosto che al suo, e il ragazzo si ferma a pensare a quanto le ha appena detto la compagna.

Terminato il discorso, Marlo guida le reclute nelle strade del Distretto, ma Annie si stacca dal gruppo quando viene avvicinata da Armin in un vicolo. Il ragazzo ha con se il suo Dispositivo di Manovra Tridimensionale e afferma di voler far fuggire Eren prima che vengo portato dinanzi al Governo Reale. Annie si vuole distaccare dal piano folle dei compagni ma Armin la implora, in quanto loro necessitano di una guida che li possa condurre fuori dal Distretto di Stohess. Armin dice che, se non li aiuterà, la considererà una cattiva persona, provocandole un danno emotivo. Annie si convince controvoglia e decide di accompagnarli fuori dal Distretto. Prima di partire, si infila all'indice della mano destra uno strano anello argentato.

Mikasa estrae la lama

Mikasa estrae la lama e si prepara a combattere contro Annie

I due si riuniscono con Eren e Mikasa, e insieme arrivano ad un sottopassaggio che conduce direttamente fuori dalle Mura di Stohess. I tre amici cominciano a scendere le scale, ma Annie si blocca al primo gradino, dicendosi impaurita ad attraversare l'oscurità. Anche se i compagni tentano di convincerla, lei continua a rifiutarsi. In quel momento, Annie si accorge di qualcosa di sospetto: per le strade non c'è anima viva (in realtà molti soldati sono nascosti nelle abitazioni vicine e pronti ad intervenire) e Armin ha in mano un razzo di segnalazione, che sembra essere pronto ad utilizzare, guardando in malo modo Annie. Il ragazzo fa una domanda decisiva, e le chiede il motivo per cui abbia il Dispositivo di Manovra Tridimensionale di Marco Bodt. Armin afferma di averlo riconosciuto, in quanto lui e Marco effettuavano sempre la manutenzione del dispositivo insieme e quindi riusciva a riconoscerlo. Armin prosegue con le domande per tentare di incastrare la ragazza e smascherare la sua identità, chiedendole se è stata lei ad uccidere Sawney e Bean, i due Giganti utilizzati come esperimento da Hange Zoe, e chiedendole il perchè gli abbia risparmiato la vita nella Foresta degli Alberi Giganti, volendo indicare Annie come la persona dietro al Gigante Femmina. Eren tenta di convincerla a scendere per le scale nuovamente ma Annie si rammarica di non aver completato la sua missione e di non essere riuscita a diventare un "Guerriero". Mikasa, spazientita, estrae la lama e minaccia di attaccare Annie, chiamandola "Gigante Femmina". Lei, di tutta risposta, sorride beffardamente, confermando le ipotesi dei ragazzi riguardo la sua identità e dice che, d'ora in avanti, scommetterà su se stessa.

Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili Modifica

14) Il Corpo di Gendarmeria

IDPAD14

Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili #14: Il Corpo di Gendarmeria

In questo corpo vengono ammesse solo 10 reclute ogni anno (per Distretto). Esistono casi in cui i soldati del Corpo di Guarnigione vengano trasferiti nel Corpo, superando così il limite dei 10 elementi. Il numero totale degli elementi di questo Corpo è di 2000 uomini, tuttavia aggiungendo quelli del Corpo di Guarnigione, appartenenti sempre al Corpo di Gendarmeria, raggiungono le 5000 unità. Il Corpo di Gendarmeria, oltra ad agire al di sopra del Corpo di Guarnigione, ha molto potere nella politica interna. Visto che non ha occasione di entrare in contatto diretto con i Giganti, non subisce mai gravi perdite tra le sue fila.

In ogni area delle Mura sono stanziati circa 200 soldati. Il loro compito principale è quello di addestrare le reclute, controllare il lavoro del Corpo di Guarnigione e dirigere le operazioni antincendio.

Talvolta procedono anche all'arresto di criminali, anche se le loro investigazioni sono incentrate su crimini contro i nobili. Parlando, è facile che il Corpo di Gendarmeria entri in contrasto con l'Armata Ricognitiva, costituita su base democratica

Nota dell'Autore: (Un Grazie alla collaborazione di Ukyo Kodachi e Kiyome Miwa)

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Curiosità Modifica

  • Questo è l'ultimo capitolo in cui compaiono le Informazioni di Pubblico Dominio Attualmente Disponibili.

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.