FANDOM


“Noi non molleremo, continueremo a combattere i Giganti. Perciò combatti insieme all'Armata Ricognitiva, Levi! La razza umana ha bisogno della tua abilità!”

Erwin convince Levi

Scelte è l'8° ed ultimo capitolo in assoluto de L'Attacco dei Giganti: Birth of Levi, scritto da Gun Snark e disegnato da Hikaru Suruga, basato sull'opera originale di Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Dopo che i suoi amici sono morti in missione, Levi viene preso dalla rabbia e dal risentimento e massacra tutti i Giganti della zona per vendicarsi e sfogare il suo dolore. All'arrivo del Caposquadra Erwin, Levi lo butta giù dal cavallo e gli punta la lama alla gola rivelando le sue intenzioni. Erwin rivela però che i veri documenti a cui Levi e i suoi compagni ambivano sono altrove e che Nicolas Lovof, l'uomo da cui hanno accettato la missione, è stato catturato dall'Armata Ricognitiva. Levi sta per uccidere Erwin mosso dall'enorme rancore che prova per lui, ma l'uomo lo esorta ad unirsi all'Armata per combattere i Giganti e porre fine alla prigionia degli esseri umani. Il discorso del Caposquadra è enormemente significativo, e Levi viene infine convinto ad aiutare il mondo con le sue inarrivabili abilità.

Sommario Modifica

Con uno scatto, Levi apre la pancia del Gigante che ha appena divorato Furlan e lo estrae dal suo stomaco. Dopo aver appoggiato il corpo senza vita dell'amico a terra, Levi viene circondato da un gruppo di Giganti che si avvicinano a lui per ucciderlo. Con una rabbia inaudita e una tecnica sopraffina, Levi comincia a massacrare senza alcuna difficoltà il gruppo di Giganti, accecandone alcuni e mutilandone altri. I Giganti sono in tanti ma, nonostante l'ingente numero, Levi li abbatte uno dopo l'altro senza lasciarne alcuno vivo. Appoggiandosi sulla testa di uno, gli chiede se i suoi amici erano buoni da mangiare, prima di massacrarlo senza pietà.
Levi estrae Furlan dal Gigante

Levi estrae Furlan dalla pancia del Gigante


In lontananza, il Caposquadra Erwin Smith e il suo secondo, Mike Zacharias, intravedono una densa nube di vapore provenire da una zona della pianura, segno che un ingente numero di Giganti è stato eliminato, deducendo sia stato per mano di Levi. Quando i Giganti nella zona sono stati completamente eliminati, Levi si avvicina alla testa decapitata di Isabel e, chiudendole gli occhi, piange lacrime amare di rabbia e sconforto per la perdita degli amici. D'improvviso, Erwin e Mike giungono sulla scena e Levi, senza aspettare un secondo in più, si avventa sul Caposquadra buttandolo giù dal cavallo. Mike prova a soccorrerlo ma Levi gli consiglia di non avvicinarsi. Estraendo l'ultima lama, il ragazzo la punta al fragile collo di Erwin e gli rivela la sua reale intenzione: ucciderlo e recuperare i documenti di Nicolas Lovof. Erwin, totalmente tranquillo e senza problemi, cerca un fascicolo nella sua giacca contenente i suddetti documenti e lo butta a terra, segno inconfutabile che l'uomo sapeva tutto del piano dei ragazzi. Erwin ammette quindi il doppio gioco che ha usato per incastrare Lovof e arruolare i tre ragazzi nell'Armata, rivelando che i veri documenti a cui il nobile ambiva sono nelle mani del Comandante Supremo Zackley e che Lovof è stato catturato, imbrogliato dai suoi stessi passi falsi. Levi, colmo di rancore e dolore, si prepara a giustiziare l'uomo dopo aver scoperto che i suoi amici sono stati sfruttati come marionette da Erwin e morti invano.

Erwin convince Levi

Erwin convince Levi a combattere i Giganti

Erwin, in quel momento, afferra la spada di Levi ferendosi la mano e, mentre il suo sangue scorre sulla lama, lui non sembra dare segni di cedimento e si scaglia verbalmente contro il ragazzo, facendolo ragionare sul fatto che non è stato nessuno dei due a decretare la morte di Isabel e Furlan, ma sono stati i Giganti. Nonostante le innumerevoli avversità e i noblili delle Mura che sono contro alle spedizioni dell'Armata Ricognitiva, Erwin grida a gran voce di voler continuare a uscire e esplorare il mondo per risolvere il mistero che aleggia attorno ai Giganti ma, per fare ciò, necessita dell'inarrivabile abilità di Levi. Il ragazzo ragiona sul discorso dell'uomo e, mentre il sole sorge e le oscure nuvole scompaiono, capisce ciò che realmente desidera: il discorso di Erwin lo ha convinto e servirà il popolo delle Mura e l'Armata Ricognitiva per vendicare i suoi amici e tutte le persone che sono morte per mano dei Giganti. Mike ed Erwin risalgono sul cavallo e tornano indietro per tornare al Wall Maria, mentre Levi li segue guardandosi un'ultima volta alle spalle per osservare il luogo in cui i suoi amici sono morti, ma dove la sua vita è cambiata.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Riferimenti Modifica

  1. "進撃の巨人 悔いなき選択(2)". Kodansha.co.jp. Consultato il 31 Ottobre 2016.
  2. "L'Attacco dei Giganti Birth of Rivaille 2". Panini Comics. Consultato il 31 Ottobre 2016.

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.