FANDOM


“Ormai... In queste terre nessuno può più vivere... Non potrò mai più tornare al mio villaggio natale...”

— Sasha si preoccupa per Dauper e la sua gente[7]

Sasha Blouse è un membro dell'Armata Ricognitiva e della Squadra Operazioni Speciali, ed ex cadetta del 104° Corpo di Addestramento Reclute. Nella Top 10 dei diplomati si classifica al 9° posto, e decide poi di combattere i Giganti assieme ai suoi compagni arruolandosi nell'Armata. Proviene dal villaggio di Dauper, nella zona meridionale del Wall Rose.

Aspetto

Sasha è una ragazza alta con un fisico magro, con gli occhi color oro e i capelli castani raccolti a coda di cavallo dietro la testa e lasciati sciolti sul viso. Durante le missioni con l'Armata Ricognitiva, la si è sempre vista con l'uniforme standard dell'Esercito e il mantello verde. Quando non è in missione, è solita indossare una camicia bianca a maniche lunghe e una gonna lunga che copre leggermente gli stivali. Talvolta mette anche un gilet senza maniche sopra la camicia.

Dopo il salto temporale, Sasha appare leggermente più alta e dallo sguardo molto più adulto. Non tiene più i capelli a coda di cavallo, avendoli tagliati lasciando solo una lunga frangia che sposta ai lati del viso. Indossa la nuova divisa nera dell'Armata e il Dispositivo di Manovra Tridimensionale Anti-Uomo.

Personalità

Sasha è una ragazza amichevole e molto solare, amante del divertimento e con un grande appetito in qualsiasi situazione. È originaria dal villaggio di Dauper e in molti notano il suo accento, cosa che la ragazza tende a nascondere sia con i superiori che con i propri compagni.[8] All'inizio, Sasha appare come una ragazza piuttosto timida e che si emoziona facilmente in situazioni di stress, anche se dopo verrà notata dall'Istruttore del Corpo d'Addestramento per aver un intuito e una capacità di percezione senza pari tra i membri dello squadrone.[9]

È nata e cresciuta come cacciatrice ed è molto legata alle sue origini e alla tradizione della caccia nella sua famiglia. Sasha entrerà in contrasto con suo padre quando lui decide di diventare agricoltore per aiutare gli stranieri provenienti dal Wall Maria, abbandonando così il lavoro che aveva fatto per generazioni la sua famiglia. Sasha si rifiuta di seguire le sue idee, preferendo continuare a vivere come ha sempre fatto. La discussione va avanti per anni e il rapporto con suo padre diventa sempre più difficile. Sasha prenderà quindi la decisione di diventare un Soldato e arruolarsi nell'Esercito per cambiare vita e prendere le distanze dall'uomo.[10]

Connie ferma Sasha

Sasha azzanna un pezzo di carne

Sasha è inizialmente molto spaventata dai Giganti e teme molto la possibilità di incontrarli. Nonostante il terrore provato durante la battaglia al Distretto di Trost, Sasha si arruola insieme ai suoi compagni nell'Armata Ricognitiva ritenendola la scelta giusta da fare e decidendo di mettere a rischio la sua vita per il bene dell'umanità.[11] Tutte le spedizioni con l'Armata e l'interagire con i suoi membri la fanno diventare un ottimo soldato e saprà colmare sempre più la sua paura per i Giganti.

Sasha è nota anche per il suo insaziabile appetito. Questo amore sconfinato per il cibo deriva dagli anni della sua giovinezza vissuta in povertà, quando lei e la sua famiglia dovevano cacciare per procurarsene e dividerne con gli altri membri del villaggio vista la necessità generale.[12] Sasha trova consolazione e godimento nel mangiare, ed è spesso il suo unico pensiero o preoccupazione. La ragazza è talmente ossessionata dal cibo che più volte ne ha rubato senza permesso dai suoi superiori o dalle cucine del campo d'Addestramento, tanto da guadagnarsi l'appellativo di "Ragazza della Patata".[13]

Dopo il salto temporale, nell'854, Sasha cresce professionalmente e la si vede con un atteggiamento molto più maturo durante le missioni a cui prende parte. Sviluppa delle enormi doti da cecchino e le applica in battaglia per uccidere i nemici da distante o in maniera silenziosa. La ragazza concorda con Jean quando affermano che, a forza di uccidere persone nel corso degli anni, l'atto di levare la vita a qualcuno riesce loro molto più facile e automatico, anche se lei prova ancora pietà quando si trova davanti ad innocenti o bambini, risparmiandoli.[14]

Storia

Passato

Sasha Blouse nasce a Dauper, un villaggio situato nella zona sud del Wall Rose. La sua è una famiglia di cacciatori e suo padre le insegna sin da piccola a uccidere gli animali selvatici per procurarsi cibo e provviste e garantirsi una buona sopravvivenza. Dopo i primi anni di vita tranquilli, Sasha cresce osservando che, per merito dell'arrivo dei Giganti nel Wall Maria, le sue terre si stanno popolando di stranieri: il Governo Reale è quindi costretto ad abbattere le foreste del Wall Rose per far spazio a nuovi campi coltivabili per sfamare tutte quelle persone. Un giorno, Sasha entra in discussione con il padre che afferma di voler abbandonare il suo lavoro di cacciatore per diventare un agricoltore, aiutare gli stranieri e integrarsi nella nuova società che si è venuta a creare dopo il crollo del Wall Maria. Sasha preferisce però mantenere la tradizione della sua famiglia e continuare a cacciare. Il litigio tra i due continuerà anche gli anni successivi e convincerà la ragazza ad arruolarsi nell'Esercito per cambiare vita completamente e allontanarsi dal padre.[15]

Keithsasha

L'Istruttore si scaglia contro Sasha

Nell'Anno 847, Sasha si arruola nel 104° Corpo di Addestramento Reclute e, al suo primo giorno da cadetta, ruba una patata bollita dalle cucine per mangiarla di nascosto e saziare il suo appetito. Mentre l'Istruttore terrorizza le altre reclute, d'improvviso scorge la ragazza mangiare il cibo e si avvicina a lei in modo minaccioso per chiederle cosa stia facendo. Sasha risponde di star mangiando una patata rubata dalle cucine perché aveva fame, con un ingenuità e una spontaneità che attraggono l'attenzione di tutti. Sasha ne offre quindi un pezzo all'Istruttore e lui, vedendolo come un'affronto gravissimo, le assegna una massacrante punizione.[16]

Sasha Addestramento

Sasha durante l'Addestramento

Dopo aver corso per il campo per 5/6 ore di fila fino allo sfinimento, Sasha la sera cade a terra esausta ma viene soccorsa da Christa che le porta del pane e dell'acqua per aiutarla. Dopo averli afferrati avidamente, sopraggiunge Ymir che la convince che dovrà restituire loro il favore seguendo i suoi ordini. Sasha quindi accetta e seguirà le due ragazze per il resto dell'addestramento per restituire loro il favore di averla salvata quella sera.[17]

Gli anni successivi, l'Istruttore nota che, durante gli addestramenti, Sasha riesce a pensare e ad agire molto velocemente in qualsiasi situazione, dando quindi prova di un intuito senza pari tra i suoi commilitoni, cosa che però la penalizza durante le operazioni di gruppo.[18] Alla cerimonia del diploma, nell'850, Sasha arriva al 9° posto nella classifica dei migliori soldati del Corpo di Addestramento e guadagna quindi la possibilità di entrare nel Corpo di Gendarmeria.[19]

850

Il giorno dopo la cerimonia dello scioglimento, Sasha viene mandata sulla cima del Wall Rose, al Distretto di Trost, assieme agli altri neo-diplomati per effettuare la pulizia dei cannoni. Sasha ruba ad alcuni ufficiali della carne di ottima qualità e, parlando con gli altri ragazzi, decide di metterla da parte per festeggiare la riconquista del Distretto di Shiganshina. Eren Jaeger, Thomas Wagner, Mina Carolina e Samuel Linke-Jackson dicono di volersi unire alla mangiata e si promettono di partecipare al banchetto quando l'umanità avrà sconfitto i Giganti. D'improvviso, compare il Gigante Colossale che aveva abbattuto il Wall Maria 5 anni prima e, con una potente ondata di vapore bollente, scaraventa tutte le reclute dal Muro. Sasha cattura la gamba di Samuel con il rampino del dispositivo di manovra tridimensionale e lo salva dalla caduta dopo che il ragazzo ha perso i sensi.[20]

Sasha mostra la carne rubata ai suoi compagni

Sasha mostra ai suoi compagni la carne rubata agli ufficiali

Sasha viene successivamente assegnata assieme agli altri cadetti neo-diplomati alle truppe di supporto del Corpo di Guarnigione per difendere il Distretto di Trost dall'entrata dei Giganti dal cancello.[21] Dopo un troppo utilizzo del suo dispositivo di manovra tridimensionale, Sasha rimane con poco gas e si trova in difficoltà quando scopre assieme agli altri che il Quartier Generale dei rifornimenti è stato assalito dai Giganti ed è pericolosissimo avvicinarsi. Sebbene Sasha tenti di convincere qualcuno a proseguire, nessuna recluta si muove, fino all'arrivo di Mikasa che, con un grande discorso d'incoraggiamento, guida tutti verso il QG per liberarlo dai Giganti. Sasha segue Mikasa a ruota e insulta le altre reclute per motivarle a proseguire la missione.[22] Dopo il sacrificio di numerose reclute, Sasha e gli altri soldati riescono ad entrare nel QG ed Armin escogita un piano per liberare i sotterranei dalla presenza dei Giganti e quindi tornare ad aver accesso alle riserve di gas. Per uccidere i 7 Giganti presenti nei sotterranei, Armin affida il compito ai 7 migliori soldati dello squadrone, tra cui anche Sasha (che opererà assieme a Mikasa, Jean, Connie, Berthold, Reiner e Annie). Quando i Giganti vengono attirati dai ragazzi che sparano dall'ascensore calandosi e vengono accecati, i 7 recidono le loro collottole e li uccidono: tuttavia, i tagli di Sasha e Connie non vanno a buon fine e non riescono ad uccidere i loro bersagli. Sasha viene salvata in extremis da Mikasa, che uccide il Gigante che stava inseguendo Sasha per catturarla. Le reclute sopravvissute vengono messe in attesa di ordini dopo il recupero del gas e, mentre aspettano, Sasha finge un mal di stomaco per potersi ritirare dal Distretto, non destando però l'attenzione di nessuno.[23]

Sasha viene inseguita da un Gigante

Sasha viene inseguita da un Gigante durante la spedizione

Terminata la battaglia nel Distretto di Trost e dopo aver chiuso la breccia, Sasha deve decidere assieme ai suoi compagni in che corpo militare prendere parte. Al discorso del Comandante Erwin Smith, Sasha viene terrorizzata dalle parole dell'uomo riguardo al lavoro dell'Armata Ricognitiva e resta combattuta fino all'ultimo perché, nonostante il suo grande desiderio di farne parte, non desidera più avere a che fare con i Giganti per via della troppa paura provata durante l'operazione di recupero del Distretto di Trost. Sasha si decide però alla fine di entrare nell'Armata, sebbene sia stata una scelta sofferta e si metta a piangere dopo averla fatta, rimpiangendo di non essere rimasta a Dauper assieme a suo Padre.[24] Un mese più tardi, Sasha parte, assieme all'Armata Ricognitiva, per la 57° spedizione all'esterno delle Mura dal Distretto di Karanes in direzione Shiganshina. In una pianura, Sasha viene inseguita da un Gigante che striscia a terra ma che raggiunge una notevole velocità. Il Leader della sua Squadra decide di attirare l'attenzione del mostro e lo conduce in un passaggio stretto, incastrandolo e salvando la vita alla sua sottoposta. Sasha viene colpita dall'abilità del Leader della sua Squadra e lui le ordina di tornare in formazione.[25] Più tardi, Sasha e il Leader della Squadra restano a difendere la Foresta degli Alberi Giganti da eventuali attacchi esterni, attendendo nuovi ordini dal Comandante Erwin.[26] Il Gigante Femmina urla per attirare i suoi simili dentro alla foresta e Sasha assimila il gesto al richiamo di un animale selvatico in difficoltà, avvertendo Mikasa di tenere la guardia alta.[27] Quando l'Armata si ritira, Sasha è tra i superstiti che riescono a tornare al Distretto di Karanes, assieme ai suoi compagni.

Successivamente alla cattura di Annie Leonhart, l'Esercito tiene bloccate le reclute del 104° in una zona a sud del Wall Rose, interrogandoli per scoprire se la ragazza possiede dei complici tra i suoi ex compagni dell'Addestramento. Nessuno comprende però il vero motivo per cui i soldati tengano le reclute in quella locazione per così tanto tempo senza dar loro spiegazioni. Sasha, mentre è seduta al tavolo con gli altri, appoggia la testa su di esso sfinita dopo diverse ore di domande da parte dei soldati. In quei pochi secondi in cui appoggia l'orecchio al tavolo, Sasha sente l'inconfondibile rumore dei passi di Giganti in avvicinamento, presenze rilevate anche dal Caposquadra Mike Zacharias, che in quel momento sta conducendo l'indagine sulle reclute.[28] Mike divide le reclute in diverse squadre guidate dai suoi sottoposti per avvertire i villaggi vicini ed evacuarli, mentre lui fa guadagnare loro tempo tornando indietro e combattendo i Giganti.[29]

Download

Sasha combatte contro il Gigante per difendere la bambina

Sasha viene assegnata ad una squadra da cui si stacca successivamente per tornare al villaggio di Dauper, vicino alla zona dove sono comparsi i Giganti, preoccupata per la sua gente. Arrivata a Dauper, Sasha nota che il villaggio è completamente disabitato, segno che gli abitanti sono riusciti a scappare in tempo, prima dell'arrivo dei Giganti. In un abitazione, Sasha trova una bambina in difficoltà, inerme mentre sua madre viene divorata da un Gigante di 3 metri. Sasha porta in salvo la bambina e la manda a cercare aiuto per mettersi in salvo mentre lei recupera un arco e delle frecce per affrontare il Gigante che, nel frattempo, è uscito dalla casa e la sta raggiungendo. Le prime due frecce vanno a segno sul collo e su un occhio del Gigante, mentre la terza fallisce. Sasha afferra con una mano l'ultima freccia e si scaglia a mani nude contro il Gigante conficcandogliela nell'altro occhio, accecandolo completamente per poi liberarsi dalla sua presa. Una volta allontanata, Sasha rintraccia un gruppo di persone che hanno recuperato e messo in salvo la bambina di poco prima. Tra gli uomini, Sasha riconosce suo Padre, che non vede da tre anni. Nonostante il precedente diverbio, il Signor Blouse si dice orgoglioso di come si è comportata Sasha in una situazione di pericolo simile, mentre lei ammette di essere felice di vederlo e di essere tornata a casa.[30]

Reborn Levi Squad

Sasha viene accusata dai suoi compagni di aver rubato il pane

Dopo due settimane dai precedenti eventi e dopo che l'Armata Ricognitiva è riuscita a recuperare Eren dal rapimento di Reiner e Berthold, Sasha è convocata assieme a Eren, Mikasa, Armin, Jean, Connie e Christa alla formazione della nuova Squadra Operazioni Speciali, di cui entrano a farne parte sotto il comando diretto del Capitano Levi. Durante le pulizie della casetta che sarà utilizzata dalla Squadra come nuova base operativa, Sasha ruba del pane e viene rimproverata da tutti i suoi compagni, ricordando ad Eren l'armonia che c'era tra i vecchi membri della Squadra.[31] I giorni successivi, Sasha aiuta gli altri membri della Squadra durante gli esperimenti sulla manipolazione del Gigante di Eren[32] e, una sera, il Capitano riceve gli ordini di Erwin di abbandonare la capanna, in quanto sa che la squadra verrà presa di mira dal Corpo di Gendarmeria.[33] Giorni dopo, al Distretto di Trost, Armin e Jean vengono rapiti perché creduti Historia e Eren dalla Corporazione Reebs, e Sasha, assieme a Levi e agli altri, prende parte all'operazione di recupero dei compagni, fermando Dimo Reebs disarmandolo con una freccia prima che possa estrarre una pistola per difendersi.[34] La Corporazione si unisce all'Armata Ricognitiva e Sasha è presente al discorso del Capitano Levi per far salire al trono delle Mura Historia Reiss, sua compagna di Squadra.[35]

Dopo il rapimento di Eren e Historia e la morte di Reebs, Sasha e gli altri membri dell'Armata Ricognitiva vengono ricercati dal Governo Reale e dal Corpo di Gendarmeria, quando questi addossano la colpa della morte dell'uomo al Comandante Erwin e ai suoi uomini. Si travestono e si nascondono dai loro inseguitori, seguendo il Capitano Levi nel Distretto di Stohess.[36] Dopo la furiosa battaglia tra Levi e Kenny Ackerman tra le vie del Distretto, Sasha avverte i suoi compagni dei forti spari che ha sentito, e quando il Capitano arriva, le affida la guida di una carrozza per poter fuggire dal Distretto.[37]

Sasha tends to Levi's wounds

Sasha cura le ferite del Capitano Levi

La notte, la Squadra si rifugia in una capanna nelle foreste del Wall Rose, e Sasha cura il Capitano Levi dalle ferite riportate durante il combattimento. Sasha viene messa in guardia dal Capitano quando lui fa il discorso ai suoi uomini sull'importanza dell'uccidere le persone per raggiungere il proprio obbiettivo. Dopo ciò, Sasha cambia e decide, assieme ai suoi compagni, che premerà il grilletto contro un essere umano se sarà necessario.[38] Il giorno dopo, la Squadra cattura Marlo Freudenberg e Hitch Dreyse e si serve delle loro informazioni per assaltare un quartier generale del Reparto Centrale della Gendarmeria.[39] Dopo aver ferito e aver messo fuori combattimento numerosi uomini, e aver catturato un ufficiale baffuto, Sasha e gli altri assistono al violento interrogatorio di Levi per farsi dire la collocazione di Eren e Historia.[40] Sasha si accorge prima degli altri dell'avvicinamento di alcune persone in lontananza e mette in guardia i suoi compagni, per poi scoprire che si tratta del Caposquadra Hange Zoe, che porta la notizia del crollo del Governo Reale e della fine della persecuzione dell'Armata Ricognitiva. Dopo l'esultanza generale, Sasha e il resto della Squadra decidono di proseguire la ricerca dei due ragazzi e si dirigono verso la Chiesa dei Reiss.[41]

Sasha difende Connie con una freccia

Sasha attacca la Squadra di Soppressione Anti-Uomo

Levi e Hange organizzano un piano per entrare nel seminterrato della Chiesa, sapendo che ad aspettarli ci saranno Kenny Ackerman e la Squadra di Soppressione Anti-Uomo. Durante l'assalto della Squadra, Sasha resta indietro sulla gradinata, per poter far rotolare verso il basso dei barili pieni di polvere da sparo impregnata di olio e sparando contro essi delle frecce infuocate; questo crea un'immensa nube di fumo che permette ai suoi compagni di nascondersi dai nemici e di attaccarli furtivamente, dando modo al Capitano Levi e Mikasa di guidare l'attacco, supportati da Jean, Connie e Hange. Mentre loro combattono, Sasha continua a far esplodere i barili per far avanzare la nube di fumo, e nel frattempo protegge i propri compagni da distante sparando frecce contro gli uomini di Kenny. Dopo che Connie ha ucciso un nemico, viene messo alle strette da una donna che si appresta ad attaccarlo: Sasha interviene tempestivamente, trafiggendola con una freccia in pieno petto e uccidendola.[42] La battaglia volge in favore degli uomini di Levi che decimano gli avversari grazie al loro piano perfettamente elaborato, quando, d'improvviso, la trasformazione in Gigante di Rod Reiss illumina di un bagliore accecante la caverna, e più il mostro si ingigantisce, più il soffitto cede, rischiando di schiacciare tutti gli uomini presenti.[43] I pochi sopravvissuti tra gli uomini di Kenny si ritirano e questo da modo a Sasha e gli altri di raggiungere la posizione di Eren e Historia in fondo alla caverna, liberando il ragazzo dalle catene che lo tenevano imprigionato. La caverna sta per crollare completamente, ed Eren salva tutti in estremis mordendo una boccetta di Siero che gli permette di sviluppare delle abilità di indurimento al suo Gigante, proteggendo i ragazzi dalle macerie.[44]

Sasha e la Squadra si salvano dal crollo totale della caverna, e la ragazza mette in sicurezza l'uscita verso l'alto, assieme a Connie.[45] Dopo essersi ricongiunti con il Comandante Erwin , la Squadra decide di fermare la spaventosa avanzata del Gigante di Rod Reiss generato dentro la caverna, e si dirige verso il Distretto di Orvud. Dopo aver spiegato il piano per sconfiggere il mostro ai membri del Corpo di Guarnigione del Distretto, Sasha si posizione in cima alla muraglia in attesa dell'alba, pronta per abbattere il Gigante.[46] La Guarnigione rallenta l'avanzata del Gigante, e i membri della Squadra di Levi si bagnano con dei barili pieni d'acqua prima del combattimento, in modo da sopportare l'immenso calore emanato del mostro. Sasha e Armin, da due parti opposte della muraglia, attendono che il Gigante appoggi le mani sulla cima del Muro per poi sparargli dei barili pieni di polvere da sparo sui polsi, facendolo crollare di conseguenza e dando la possibilità ad Eren di infilargli nella faccia un carico di esplosivo. Il volto del Gigante esplode in mille pezzi, e Sasha e gli altri utilizzano il Dispositivo di Manovra Tridimensionale per attaccarsi a quei lembi di carne per tagliarli a metà, andando a cercare quello contenente il corpo originale di Rod Reiss. Historia uccide suo Padre, e la missione viene terminata con successo.[47] Sasha e i suoi amici assistono all'incoronazione di Historia Reiss come nuova Regina delle Mura, e dopo la cerimonia, le consiglia di restituire al Capitano Levi la violenza subita giorni prima, tirandogli un pugno. Quando Historia prende coraggio e colpisce il Capitano, lui sorride guardando i suoi uomini e ringraziandoli.[48]

Sasha e il suo cibo

L'ingordigia di Sasha viene fermata da Connie e Jean

Due mesi dopo l'incoronazione di Historia Reiss, Sasha e i suoi amici prestano servizio ai bambini dell'orfanotrofio aperto dalla Regina per dare nuova vita ai bambini orfani della Città Sotterranea. Sasha si intrattiene a giocare con i bambini, che la malmenano volentieri tirandole i capelli.[49] La sera prima della partenza dell'operazione per riconquistare il Distretto di Shiganshina, Sasha prende poi parte alla cena dell'Armata Ricognitiva. L'Armata ha assunto molte nuove reclute anche da altri corpi, ingrandendo l'organizzazione e aumentando la possibilità di riconquista del Distretto. Tra i nuovi arrivati c'è anche Marlo, a cui Sasha chiede di Hitch, nello specifico se abbia cercato di farlo desistere dall'arruolamento. Mentre la cena si conclude, Sasha e gli altri scaturiscono in Eren il ricordo dell'ultimo uomo che ha parlato con suo padre prima della sua scomparsa, ossia l'Istruttore del Corpo d'Addestramento, Keith Shadis.[50] La mattina dopo, i ragazzi si dirigono dall'uomo per estorcergli informazioni riguardo Grisha Jaeger: nella stanza sono tutti seduti tranne Sasha che, ancora spaventata da quell'uomo e ligia al dovere nei suoi confronti, preferisce rimanere in piedi in segno di rispetto.[51]

Passano i giorni e i preparativi per la riconquista del Wall Maria vengono ultimati. La sera prima della partenza, l'Armata Ricognitiva si abbuffa con una cena deliziosa per darsi la carica, e Sasha impazzisce alla vista di tutto quel ben di dio. La ragazza azzanna ferocemente un enorme pezzo di carne e perde la ragione nel tentativo di divorarlo, venendo trattenuta da Jean e Connie e ferendo inavvertitamente Marlo colpendolo al naso. La situazione viene risolta dopo che Eren e Connie la legano e imbavagliano ad un palo con fatica, e Sasha si da una calmata soffrendo mentre guarda gli altri mangiare.[52] Passata la notte, l'Armata Ricognitiva parte dal Distretto di Trost in direzione Shiganshina, e Sasha saluta il popolo della città assieme a Jean e Connie. Il Comandante Erwin da inizio all'operazione e gli uomini partono con i cavalli verso il Wall Maria.[53]

Jean, Connie e Sasha sconfiggono Reiner

Sasha, Jean e Connie si preparano a fronteggiare il Gigante Corazzato

Dopo un intera nottata di cammina, L'Armata Ricognitiva arriva al Distretto di Shiganshina all'alba, e Sasha assiste assieme agli altri soldati alla chiusura della braccia nel cancello del Distretto grazie al nuovo potere d'indurimento di Eren.[54][55] La situazione resta stabile per un breve lasso di tempo, fino a quando non compaiono Reiner, che si trasforma nel Gigante Corazzato, e il Gigante Bestia, che accerchia il Distretto con un orda di Giganti. Comincia la battaglia tra gli umani e i Giganti, e Sasha interviene all'interno della città per aiutare Eren a fronteggiare Reiner.[56] Hange e Mikasa attaccano il Corazzato, accecandolo con la Lancia Fulmine, e questo da modo a Sasha, Connie e Jean di guadagnare il tempo necessario per un attacco da dietro con la stessa arma, distruggendogli completamente l'armatura che gli copre la collottola. Dopo un attimo di esitazione, Sasha e Connie tentennano a sparare un secondo colpo, ma Jean li incita e, insieme fanno esplodere la nuca del Gigante Corazzato, mettendo fuori gioco Reiner. Poco dopo, i due piangono per aver commesso l'assassinio dell'ex amico, e vengono ripresi da Jean che li riporta a tornare concentrati, nonostante pianga anche lui.[57] Berthold entra nel Distretto e si trasforma di conseguenza nel Gigante Colossale: la trasformazione del ragazzo genera un esplosione di dimensioni immani, che spazza via gran parte del Distretto e la quasi totalità degli uomini dell'Armata. Sasha si salva miracolosamente assieme a Jean e Connie, dopo che i tre si sono fatti proteggere dal Gigante di Eren.[58]

Sasha viene colpita dai detriti

Il Gignate Corazzato colpisce Sasha con i detriti, ferendola gravemente

I ragazzi decidono insieme di fermare l'avanzata del Colossale, e Sasha informa tutti che, visto il calore emanato dall'immenso mostro, non sarà possibile utilizzare il Dispositivo di Manovra Tridimensionale. Sasha assiste inerme alla sconfitta di Eren, che viene respinto semplicemente da un calcio del Colossale, che lo spazza via facendolo volare addosso al Wall Maria.[59] Le speranze per la vittoria sono ormai a zero, ma Jean non si perde d'animo e guida Sasha e i ragazzi per fronteggiare Berthold. Quando tentano di colpirlo con la Lancia Fulmine, il Colossale emana una grande ondata di vapore bollente che spazza via Sasha e i suoi amici, ustionandoli e ferendoli seriamente.[60] Armin, dopo aver passato del tempo ad una strategia per sconfiggere i nemici, dice di aver trovato la maniera efficace per farlo, chiedendo a tutti di fronteggiare Reiner (che nel frattempo si è ripreso), mentre lui e Eren penseranno a Berthold. Sasha parte con Connie, Mikasa e Jean per attaccare nuovamente il Corazzato, rallentandone la corsa e scagliandosi contro di lui. Il Gigante cade a terra e Sasha e i ragazzi capiscono di avere un'occasione d'oro e la sfruttano per attuare un piano vincente.[61] Sasha e Connie attaccano il Corazzato con la Lancia Fulmine direttamente sulla mandibola del mostro, ma lui si difende distruggendo un edificio davanti a se sparando i pezzi di esso contro i due. Il colpo di Connie va a segno, ma Sasha viene presa in pieno dai detriti, che la feriscono gravemente e le fanno mancare il colpo. Nonostante ciò, il tempestivo intervento del Caposquadra Hange ribalta la situazione, per colpire Reiner nel punto mancato da Sasha e dare la possibilità a Mikasa di sconfiggerlo completamente con un'altra Lancia Fulmine.[62] Sasha perde conoscenza, e viene trasportata via da Connie che la salvaguarda fino alla fine della battaglia.[63]

Sasha recupera la forze

Sasha si riprende dopo la riconquista del Distretto di Shiganshina

Il Gigante Bestia e i Guerrieri vengono sconfitti dall'Armata Ricognitiva, e Sasha è una dei 9 sopravvissuti alla fine della lotta. Si risveglia poco dopo sulla cima del Wall Rose, ancora stremata e ferita dalla battaglia, chiedendo ai suoi colleghi di fare meno rumore, in quanto stanno discutendo sull'esito della missione, e sul salvataggio della vita di Armin attraverso il Siero.[64] Sasha torna al Distretto di Trost con quel che resta dell'Armata, e passa i successivi giorni a riprendersi dalla battaglia, mentre gli altri soldati del Corpo, ora guidati da Hange, riconquistano completamente il Wall Maria.[65] Giorni più tardi, dopo lo studio dei libri con le testimonianze di Grisha Jaeger, il Governo Reale premia i soldati sopravvissuti alla battaglia per la riconquista di Shiganshina, e Sasha e i suoi amici vengono onorati con una medaglia di alto valore per l'eroica missione che hanno compiuto.[66] Un anno dopo la battaglia, L'Armata Ricognitiva riesce a ripartire con l'esplorazione dal Distretto di Shiganshina e ad arrivare al limite estremo raggiungibile via terra, arrivando così, all'Oceano. Appena arrivati, tutti restano immobilizzati davanti a tale bellezza, e Sasha entra in acqua con Connie e Jean, giocando scherzosamente con loro.[67]

Anni Successivi

Gli anni seguenti, Sasha è insieme ai membri dell'Armata Ricognitiva ad accogliere i soldati della nazione di Marley che arrivano sull'isola di Paradis, assistendo Eren nella guerra contro di loro e aiutando l'Esercito a catturare i nemici Marleyani. In quei giorni, Sasha fa la conoscenza di alcuni Marleyani, tra cui Onyankopon, che la incuriosisce per via del colore della sua pelle, e Nicolo, un ragazzo che viene catturato dall'Armata e costretto a fare il cuoco sull'isola. Sasha assaggia il cibo di Nicolo, innamorandosi della grandiosa abilità culinaria del ragazzo e dandogli grandissime soddisfazioni, chiamandolo "genio".[68]

La Squadra di Levi costruisce la ferrovia

Sasha e i membri della Squadra Operazioni Speciali costruiscono una ferrovia che attraversa Paradis

Sasha e gli altri membri della Squadra di Levi si impegnano poi per costruire una ferrovia all'interno delle Mura, faticando per molti giorni in modo da espanderla il più possibile. Quel giorno, durante il ritorno, Eren parla del poco tempo rimasto a sua disposizione prima di morire per la "maledizione di Ymir", e Sasha si offre per ereditare il suo potere quando verrà il momento, in maniera analoga a Connie e Jean. Eren però rifiuta di farlo ereditare a loro, confessando agli amici che non può caricarli di un fardello così pesante e sprecare così le loro vite, dimostrando un grande affetto nei confronti di Sasha e gli altri.[69]

Sasha è una dei primi umani delle Mura (assieme alla squadra) a mettere piede in un altra nazione oltre alla loro isola, visitando Marley sotto copertura: i soldati si ricongiungono con Onyankopon, che li conduce fino al palazzo degli Azumabito per aver modo di presenziare il giorno dopo ad un'importante riunione tra le alte cariche politiche di quei territori. Sasha, Connie e il Comandante Hange restano impressionati nel vedere un automobile, chiamandola cavallo e provando a darle da mangiare. Poco più avanti, si ferma a prendere un gelato assieme ai suoi amici, alimento mai assaggiato in vita sua. Sasha si perde nel mercato assieme a Jean e Connie, mentre segue uno straordinario profumo venire da un'altra bancarella. Un bambino ruba il portamonete alla ragazza, ma viene subito braccato dal Capitano Levi, che porta via il bambino dalla folla inferocita che voleva linciarlo dopo il furto.

La Squadra di Levi a Marley

Sasha e gli altri assaggiano un gelato a Marley

La notte prima dell'incontro tra gli Azumabito e i governatori delle altre nazioni all'infuori dell'isola di Paradis, Sasha e gli altri vanno alla ricerca di Eren, che si era allontanato brevemente per andare a visitare la famiglia del bambino incontrato il pomeriggio. I famigliari di quel bambino, per sdebitarsi con i ragazzi, li invitano nella loro piccola abitazione e offrono loro da bere. Inizialmente sembrano tutti un pò imbarazzati, ma dopo i primi sorsi di quelle strane bevande alcoliche, Sasha e i suoi amici si ubriacano e passano l'intera serata a bere e divertirsi con i famigliari del bambino e altre persone di quel piccolo villaggio. In piena notte, i ragazzi vengono ritrovati da Levi, Hange e Onyankopon, addormentati per terra dopo l'estenuante festa. Sasha è l'unica sveglia, e vomita dentro un secchio dopo aver bevuto troppo.[70]

Tempo dopo, Eren manda delle lettere alla sua vecchia squadra, affermando che si sarebbe messo nelle mani di Zeke Jaeger per aiutarlo nel suo piano di liberazione di Eldia, infiltrandosi a Marley.[71][72] Sasha e il resto della squadra decidono di andare a recuperarlo nella nazione nemica, organizzando un raid con l'Armata Ricognitiva nel quartiere d'internamento di Liberio per portare a casa il ragazzo e riuscire a recuperare al contempo Zeke.

854

Sasha e tutto il resto dell'Armata Ricognitiva prendono parte al Raid al quartiere di Liberio, a Marley, e attaccano i soldati dell'Esercito nemico con le Lancie Fulmine e i nuovi dispositivi di manovra tridimensionale anti-uomo. Connie sbarra una strada facendo esplodere alcuni edifici con le sue armi, mentre Sasha utilizza un fucile da cecchino per decimare i soldati avversari, uno dopo l'altro, bloccandosi però davanti ad una bambina e risparmiandola. Entrambi mettono dei piccoli fari sopra i tetti delle case, per segnalare la strada d'arrivo al dirigibile alleato.[73] Insieme al Capitano Levi, Sasha e gli altri attaccano i Guerrieri avversari, combattendo contro il Gigante Bestia, il Gigante Carro e il Gigante Mandibola.[74]

Sasha cecchina i nemici

Sasha usa il cecchino contro il Gigante Carro

Sasha affronta il Carro, cecchinando l'artigliere che sta utilizzando l'arma sulla sua schiena. L'uomo prende dritto in fronte il proiettile sparato da Sasha e questo infuria Pieck, possessore del Gigante, che si dirige verso la ragazza caricandola. Jean esce allo scoperto sparando un colpo di Lancia Fulmine che distrugge la maschera del mostro, e gli alleati massacrano completamente il nemico con una pioggia di colpi della medesima arma, mettendolo fuori combattimento.[75]

Qualche minuto dopo arriva il dirigibile alleato, e Sasha riesce a salirci a bordo con Connie, pronta per ritirarsi assieme agli altri. I due aiutano Jean e gli altri soldati a salire sul mezzo, mentre questo sorvola Liberio, ormai data alle fiamme. Sasha, Connie e Jean esultano per la vittoria, felici di essersi riuniti dopo l'ennesima battaglia. La ragazza commenta con Jean che, dopo tanti anni passati in guerra, l'atto di togliere la vita a qualcuno le è diventato semplice, quasi automatico, sentimento condiviso anche dal collega.[76]

La Morte di Sasha Blouse

La Morte di Sasha Blouse

I soldati si preparano a tornare su Paradis mentre esultano felicemente per il recupero di Eren e Zeke e per la prima distruzione totale nei confronti di Marley, e Sasha chiede con ansia a che ora è la cena, affamata come sempre. D'improvviso, la stessa bambina risparmiata da Sasha a Liberio si arrampica sul dirigibile dopo aver recuperato un dispositivo di manovra tridimensionale, e entra armata nell'enorme mezzo sparando a caso ai soldati di spalle. Il proiettile prende in pieno Sasha nel ventre, e la ragazza stramazza sanguinante al suolo. Dopo che i soldati immobilizzano la bambina, Connie e Jean soccorrono Sasha, urlandole di resistere fino all'isola di Paradis, mentre lei perde conoscenza piano piano, continuando a chiedere intontita a che ora ci sarebbe stata la cena. Mentre altri soldati le prestano il primo soccorso, Connie guarda l'amica con sguardo scuro e Jean si mette le mani nei capelli, altrettanto amareggiato. Qualche minuto dopo, Connie raggiunge i suoi amici in lacrime, dichiarando che Sasha è morta, e ha pronunciato come ultima parola "carne". Armin e Mikasa la raggiungono disperati e in lacrime, mentre Eren ripensa a quella volta, 4 anni prima, in cui promise a Sasha che avrebbe mangiato la carne rubata agli ufficiali insieme a lei dopo che i ragazzi avrebbero vinto contro i Giganti, restando traumatizzato.[77]

L'Armata Ricognitiva torna a Paradis, e Sasha viene sepolta assieme ai corpi recuperati degli altri soldati morti durante la battaglia di Liberio. Dopo il funerale, Mikasa si ferma alla tomba dell'amica, riflettendo sul futuro di Eldia e su quanto dovranno ancora combattere prima di ritenersi veramente liberi.[78]

Abilità

Data la sua origine, Sasha cresce come Cacciatrice, e sviluppa nel tempo grandi doti di equitazione, localizazione, orientamento e maneggia perfettamente l'arco e le frecce. Sasha ha una grande conoscenza degli animali selvatici e del loro comportamento, e sfrutta la sua esperienza di Cacciatrice per studiare e anticipare il comportamento dei Giganti, dato che si muovono similmente agli animali. Il suo posizionamento nella Top 10 del Corpo d'Addestramento conferma le ottime caratteristiche fisiche della ragazza (che risulta molto agile e atletica) e la sua abilità nell'uso del Dispositivo di Manovra Tridimensionale, facendosi notare dall'Istruttore Shadis anche per via del suo equilibrio (maggiore rispetto alla maggior parte dei suoi commilitoni) e del suo straordinario intuito. Proprio questo, le permette di capire come comportarsi in situazioni di pericolo improvvise e di ragionare molto velocemente. Sasha ha inoltre un udito molto acuto, dimostrato nel momento in cui riesce a localizzare dei Giganti in lontananza prima dei suoi compagni di squadra. Ha una mira eccezionale, sia con l'arco che, in seguito, con il cecchino, riuscendo a colpire sempre l'obbiettivo con efficacia e nei punti giusti, si tratti esso di Giganti o esseri umani. Sasha sembra avere anche delle conoscenze mediche di base, avendo curato Levi dopo il suo scontro con Kenny Ackerman.

Statistiche di Sasha Blouse[79]

 Tecnica 
6/10
 Capacità d'azione 
3/10
 Intelligenza 
5/10
 Capacità di collaborazione 
6/10
 Appetito 
10/10

Relazioni

  • Connie Springer: I due si conoscono ai tempi dell'Addestramento, e instaurano una grandissima amicizia, diventando inseparabili. Sasha e Connie sono sulla stessa linea di pensiero, e hanno lo stesso carattere giocoso e spensierato. Si intrattengono spesso con battute squallide, doppi sensi, e prese in giro scherzose verso gli altri compagni di squadra, facendosi notare sempre per la loro inopportunità in certe situazioni e per la loro scarsa intelligenza. Dopo aver combattuto ed essere sopravvissuti ad innumerevoli battaglie insieme, migliora molto il loro rapporto lavorativo, e i due combattono insieme in maniera perfetta. Quando è stato necessario, Sasha ha difeso Connie e viceversa, dimostrando di tenere molto l'uno alla sicurezza dell'altra. È implicito che i due fossero estremamente intimi, dimostrato nel momento in cui Connie commenta l'amica chiamandola "speciale", e lei sorride compiaciuta. La morte di Sasha traumatizza Connie in maniera molto forte, e il ragazzo versa lacrime amare per un lungo periodo. Connie condannerà poi il comportamento di Eren, per aver scatenato la guerra di Liberio e aver contribuito in parte alla morte di Sasha.
  • Jean Kirschtein: Sasha e Jean si conoscono dai tempi dell'Addestramento, anche se approfondiscono il loro rapporto solo dopo essersi arruolati nell'Armata Ricognitiva. Dopo aver combattuto ed essere sopravvissuti ad innumerevoli battaglie insieme, migliora molto il loro rapporto lavorativo, e i due combattono insieme in maniera perfetta. Spesso, Jean guida le azioni di Sasha durante le operazioni, e la ragazza si fida ciecamente del suo giudizio e delle sue direttive, e lo vede come un ottimo leader. La morte di Sasha manda in panico Jean, e quando vede la compagna nei suoi ultimi attimi di vita si mette le mani nei capelli disperato per la tragica situazione. Nonostante la serietà del loro rapporto, Sasha ha dimostrato anche di divertirsi con Jean, prendendolo spesso in giro o addirittura giocando con lui in acqua alla prima volta che l'Armata Ricognitiva arriva all'Oceano.
  • Signor Blouse: Sasha ama molto suo padre, anche se spesso i loro caratteri contrapposti li inducono a scontrarsi. Lui cerca sempre di insegnarle il giusto e la cosa migliore da fare in qualsiasi situazione, tentando di integrarla al meglio nella società di di insegnarle a stare bene con le altre persone. Il loro litigio porta la ragazza ad allontanarsi dal padre per cambiare vita diventando un soldato, e per potergli dimostrare quanto vale e quanto è disposta a sacrificarsi. Anni prima il Signor Blouse riteneva Sasha una ragazza codarda ma si ricrede dopo averla vista salvare una bambina combattendo contro un Gigante, dicendosi orgoglioso di lei e felice che sia diventata così forte e matura; Lei, al contempo, si riempie di felicità a sentire le parole del padre, ma ancor di più è felice di poterlo rincontrare.
  • Ymir: Sasha ha timore di Ymir, in quanto non l'ha sempre trattata molto bene. Ymir durante l'Addestramento, sfrutta Sasha per i suoi interessi dopo che lei e Christa le hanno "salvato la vita" dalla punizione dell'Istruttore, e la tira con sè per farle fare il lavoro che dovrebbe portare a termine lei. Ymir è infastidita dalla maniera di parlare di Sasha, che reputa forzata e troppo educata, e le consiglia di restare se stessa e parlare come le pare, per non essere influenzata dalle altre persone. Nonostante l'oppressione di Ymir, Sasha prende d'ispirazione da ciò che ha detto la compagna, e questo la aiuterà a rimanere più oggettiva e concentrata in futuro.
  • Eren Jaeger e Mikasa Ackerman: La ragazza ha condiviso molte battaglie ed esperienze con entrambi, e il loro rapporto è molto forte. Sembra che lei e Mikasa andassero molto d'accordo, sia durante l'Addestramento che dopo nell'Armata Ricognitiva. Con Eren, promette di mangiare della carne rubata agli ufficiali dopo aver sconfitto tutti i Giganti, e questa promessa riempie il ragazzo di determinazione. Dopo aver combattuto ed essere sopravvissuti ad innumerevoli battaglie insieme, migliora molto il loro rapporto lavorativo, e Sasha combatte assieme a Eren e Mikasa in maniera perfetta. La notizia della sua morte sembra abbattere Eren tremendamente, mentre Mikasa piange molto e resta accanto alla sua bara per molto tempo dopo il suo funerale.
  • Historia Reiss: Le due sono amiche dai tempi dell'Addestramento, da quando Historia le ha "salvato" la vita dopo la pesante punizione dell'Istruttore. Sasha riceve molte gentilezze dall'amica, che l'ha anche incoraggiata più volte ad essere se stessa e le ha infuso molto coraggio.
  • Nicolo: Dopo la prima cattura di alcuni soldati Marleyani su Paradis, Nicolo viene messo a cucinare per l'Armata Ricognitiva. Sasha impazzisce immediatamente alla preparazione dei cibi del ragazzo, mangiando con ingordigia ed estrema felicità ciò che gli prepara e chiamandolo adirittura "Genio". I due si avvicinano nel tempo, e Nicolo sembra sempre più colpito dall'amore che Sasha prova per la sua cucina, dandogli grandi soddisfazioni morali, lavorative e affettive. Nicolo rischia la sua incolumità (in quanto prigioniero) per poter visitare la tomba di Sasha, offrendosi di cucinare un grande pranzo per la Famiglia Blouse in onore della figlia. Quando scopre la reale assassina di Sasha, Gabi Braun, Nicolo tenta di uccidere la bambina, accecato dall'ira e dalla delusione per la morte della ragazza. Il rapporto tra Sasha e Nicolo è talmente stretto che Kaya sospetta che i due si amino e che siano una coppia.

Persone Uccise

Tentativi Falliti

Curiosità

Sasha Original Design

Design originale del Personaggio di Sasha Blouse

  • Nel Primo Sondaggio di Popolarità dei Personaggi, Sasha Blouse si classifica al 4° posto.
  • Hajime Isayama ha dato al personaggio il nome di "Sasha" ispirandosi al nome dell'attore e comico britannico Sacha Baron Cohen. Oltre al nome, Isayama ha reso Sasha uno dei personaggi "comici" della serie proprio in onore del lavoro del suddetto Sacha Baron Cohen come comico.[84]
  • Durante un'intervista con l'editore di Hajime Isayama nel numero di Ottobre 2013 di Otomedia, viene rivelato che l'autore avrebbe originariamente pensato di far morire Sasha nel capitolo 36. L'idea viene scartata dopo che l'editore è scappato in bagno piangendo per aver letto il finale originale del capitolo. Questo spiegherebbe l'assenza di Sasha in tutti i capitoli successivi al trentaseiesimo, per vederla poi ricomparire nel capitolo 51.
  • Nella guida ufficiale L'Attacco dei Giganti OUTSIDE: Attacco agli Umani, viene mostrato l'aspetto originale di Sasha, che risulta leggermente differente in confronto al suo aspetto finale.[85]
  • Il nome "Sasha" è una forma abbreviativa del nome "Alexandra", derivante dal nome greco "Alexandros", che significa "Difensore dell'Umanità". Il cognome "Blouse" (letto in giapponese "Brauss") deriva dall'espressione dialettale tedesca "in Sauß und Brauss leben", che sta a significare "vivere lontano dal grasso della terra". Il nome completo del personaggio potrebbe perciò essere "Alexandra Blouse".
  • Nel Capitolo 9, Sasha viene attaccata dallo stesso Gigante che uccide Mina Carolina nel capitolo 4. La situazione verrà salvata da Mikasa, la quale ucciderà il Gigante e salverà la vita a Sasha.[86]
  • Sasha Blouse e Reiner Braun sono gli unici due personaggi della serie ad essere sopravvissuti ad un confronto con un Gigante senza utilizzare il Dispositivo di Manovra Tridimensionale.[87][88]
  • Hajime Isayama ha rivelato che non esiste cibo che non piaccia a Sasha.[89]
  • Sasha Blouse è nata il 26 Luglio, come Dina Fritz.

Riferimenti

  1. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 18)
  2. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti (p. 24)
  3. Documentario di Hajime Isayama al "Jounetsu Tairiku", 18 Novembre 2018
  4. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti (p. 24)
  5. L'Attacco dei Giganti Outside: Attacco agli Umani (p. 63)
  6. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti (p. 25)
  7. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 13)
  8. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 28)
  9. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 8)
  10. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 5-11)
  11. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 21  (p. 28)
  12. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 5-11)
  13. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 29)
  14. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 5-11)
  15. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 14-18)
  16. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 15  (p. 30)
  17. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 18  (p. 8)
  18. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 2  (p. 39)
  19. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 3  (p. 25-35)
  20. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 4  (p. 18)
  21. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 7  (p. 10-19)
  22. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 9  (p. 9-21)
  23. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 21  (p. 22-29)
  24. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 22  (p. 22-25)
  25. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 27  (p. 2)
  26. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 27  (p. 34-35)
  27. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 34  (p. 37-45)
  28. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 35  (p. 14-16)
  29. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 13-46)
  30. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 51  (p. 40-46)
  31. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 53  (p. 5)
  32. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 53  (p. 30)
  33. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 54  (p. 21)
  34. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 56  (p. 10-31)
  35. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 57  (p. 31)
  36. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 57  (p. 32-44)
  37. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 1-19)
  38. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 46)
  39. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 60  (p. 11)
  40. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 61  (p. 39-44)
  41. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 64
  42. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 65  (p. 43)
  43. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 66  (p. 38-39)
  44. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 67  (p. 4-5)
  45. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 67  (p. 39)
  46. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 68
  47. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 69  (p. 44-46)
  48. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 70  (p. 1-3)
  49. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 70  (p. 24-39)
  50. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 71  (p. 1-4)
  51. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 72  (p. 14-19)
  52. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 72  (p. 34-44)
  53. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 73  (p. 44)
  54. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 74  (p. 1-2)
  55. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 74  (p. 21-37)
  56. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 76  (p. 30-43)
  57. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 78  (p. 2-45)
  58. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 79  (p. 35-45)
  59. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 80  (p. 6-13)
  60. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 82  (p. 4-8)
  61. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 82  (p. 20-37)
  62. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 83  (p. 25)
  63. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 85  (p. 1-18)
  64. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 89  (p. 20)
  65. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 90  (p. 23)
  66. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 90  (p. 43)
  67.  (p. 12-26)
  68.  (p. 1-26)
  69.  (p. 41)
  70.  (p. 27)
  71.  (p. 17-22)
  72.  (p. 41-45)
  73.  (p. 39-45)
  74.  (p. 6-9)
  75.  (p. 10-46)
  76.  (p. 39-44)
  77. L'Attacco dei Giganti Inside: Attacco ai Giganti (p. 24)
  78. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 64  (p. 22)
  79.  (p. 40)
  80.  (p. 19-20)
  81. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 76  (p. 42-45)
  82. L'Attacco dei Giganti: Encyclopedia
  83. L'Attacco dei Giganti Outside: Attacco agli Umani (p. 135)
  84. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 9  (p. 16-17)
  85. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 36  (p. 19-23, 32-41)
  86. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 39  (p. 16-34)
  87. "FRaU August 2014 issue English fan translation".

Navigazione

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.