Shingeki no Kyojin Wiki
Advertisement

"Compagni! Distruggeremo Marley! Smentiremo le falsità della storia! Ci riprenderemo il nostro orgoglio di Eldiani! Compagni! Continueremo a combattere fino al giorno in cui Eldia non risorgerà!"

Grisha Jaeger raduna i Restauratori[1]

Il Movimento per la Restaurazione di Eldia è un gruppo segreto di estremisti Eldiani, localizzati nel quartiere di Liberio a Marley, che complottano per la distruzione dell'attuale Governo della nazione e la restaurazione della razza Eldiana come potenza mondiale. Attraverso l'aiuto remoto del "Gufo", una loro spia all'interno dell'Esercito Marleyano, i restauratori si impossessano di informazioni, armi e documenti privati del governo, e progettano il recupero del Gigante Progenitore sull'Isola di Paradis per entrare in possesso del suo potere e distruggere la nazione nemica. Tutti gli obbiettivi dei Restauratori falliscono nell'832, quando vengono scoperti dal Governo e deportati tutti sull'Isola di Paradis per essere trasformati in Giganti.

Obbiettivi

Come obbiettivo principale del Movimento, i Restauratori si prefissano di abbattere il Governo di Marley e distruggerne la nazione, in modo da riportare gli Eldiani alla ribalta politica e restaurare il loro popolo, dopo secoli di violenze e repressione da parte dei Marleyani. Il piano principale dei Restauratori diventa quindi il recupero del Gigante Progenitore, il più forte tra i 9 Giganti Mutaforma, ed utilizzarlo per avere il potere necessario per affrontare l'Esercito Marleyano e sterminare tutte le loro forze armate.[2] Dopo la chiamata alle armi dell'Esercito per la riformazione dell'Unità Guerrieri, i Restauratori puntano ad infiltrare uno di loro nell'Esercito nemico, per avere un'ulteriore spia e per indirizzare l'infiltrato al recupero del Progenitore su Paradis.[3] Tutti gli obbiettivi del Movimento falliscono miseramente dopo il tradimento di Zeke Jaeger, il bambino designato per essere infiltrato nell'Esercito della nazione. Il tradimento porta alla scoperta del gruppo segreto dei Restauratori, e tutti i suoi membri vengono deportati su Paradis per essere condannati per i loro crimini.[4][5]

Qualità

Il gruppo sembra essere composto da decine di uomini, ma scarseggia la loro preparazione militare, in quanto tutti i membri del Movimento sono normali civili del quartiere di Liberio. La loro devozione nel perseguire l'obbiettivo di Restaurazione di Eldia li porta però ad avere una grande determinazione. Per anni, i membri si infiltrano in tutti i settori della società del Governo di Marley, in modo da ricavare una moltitudine di informazioni riguardo le mosse dell'Esercito e del Governo, e organizzare così il piano di Restaurazione. Per il Movimento risulta fondamentale l'aiuto del "Gufo", un uomo d'identità sconosciuta, presumibilmente membro dell'Esercito Marleyano, che, nel corso degli anni, aiuta i Restauratori nella loro causa, inviando loro informazioni, armi, documenti segreti del Governo, e indirizza i suoi membri sulle mosse giuste da fare per avanzare nel loro piano di Restaurazione. Grazie all'aiuto del Gufo, i Restauratori riescono ad ottenere la collaborazione di Dina Fritz, uno degli ultimi membri di sangue Reale presenti nel continente. Il sangue della donna, infatti, risulta fondamentale per il recupero del Gigante Progenitore, e grazie a lei e alle informazioni in suo possesso, i Restauratori elaborano la strategia perfetta per recuperare il Progenitore.[2]

Storia

Passato

In passato, alcuni membri della Famiglia Reale rimasti sul continente di Marley organizzarono un gruppo di rivoluzionari per rovesciare il Governo della nazione. Tuttavia, i piani dell'organizzazione fallirono, e tutti i suoi membri vennero catturati ed eliminati assieme alle loro famiglie, per far desistere il popolo ad attuare altre rivolte. Tra i membri originali del gruppo, vi è anche il Padre di Eren Kruger, che viene condannato per tradimento verso la nazione e bruciato vivo.

Dopo quegli eventi, Kruger riesce a salvarsi, e porta avanti l'idea rivoluzionaria alla base della precedente organizzazione, fondando il Movimento di Restaurazione di Eldia con l'intento di distruggere Marley e riportare allo splendore il popolo Eldiano. Kruger si infiltra nell'Esercito Marleyano, diventando un membro delle Autorità di Sicurezza Pubblica, e con lo pseudonimo di "Gufo" comincia a comunicare ordini e informazioni con i subordinati nel quartiere di Liberio. Il gruppo si allarga sensibilmente nel corso degli anni, e il Gufo continua a comunicare con i membri dall'interno dell'Esercito, fungendo da principale spia all'interno del Governo di Marley.[6]

824-825

La riunione dei Restauratori

Nell'824, il Gufo rintraccia un ragazzo che avrebbe le capacità per essere messo al Comando del Movimento e guidarlo verso la vittoria, un giovane Medico di nome Grisha Jaeger. Il Gufo invia un membro del Movimento a contattare Grisha, che gli rivela la verità sulla morte della sorella. Questo spinge il ragazzo ad unirsi al Movimento, e le sue capacità oratorie e di leadership gli consentono presto di essere eletto dagli altri membri come il Leader dei Restauratori. Sempre grazie alle informazioni del Gufo, Grisha riceve alcuni documenti segreti del governo di Marley e importantissime indicazioni sulla verità del popolo Eldiano, a discapito di ciò che si trova scritto sui libri di storia di Marley. In breve, grazie alle informazioni ottenute, Grisha comincia a pianificare l'operazione definitiva per riportare Eldia allo splendore e per distruggere la nazione di Marley.[7]

Il Gufo invia un'importantissima risorsa ai Restauratori, ossia una donna di nome Dina Fritz, una degli ultimi discendenti della Famiglia Fritz, i veri Reali di Eldia. Dina porta ai Restauratori importanti indicazioni in merito alla sua Famiglia, e all'utilizzo del Gigante Progenitore, il più forte tra i 9 Giganti Mutaforma. Grazie all'aiuto della ragazza, i Restauratori potenziano esponenzialmente le loro conoscenze, e Grisha comincia ad elaborare il piano per recuperare il Gigante Progenitore in modo da usarlo come arma contro Marley. L'anno successivo, Grisha e Dina si sposano e hanno un figlio, che chiameranno Zeke.[8]

Anni Successivi

Grisha e DIna indottrinano Zeke alla verità riguardo il popolo Eldiano

Per tutti gli anni successivi le attività illecite dei Restauratori continuano, e il Gufo continua a trasmettere importanti informazioni a Grisha per l'elaborazione delle sue mosse. La svolta arriva quando le Autorità di Sicurezza Pubblica di Marley progettano la riformazione dell'Unità Guerrieri, un ristretto gruppo di bambini Eldiani affiliati all'Esercito Marleyano che verranno scelti in futuro per ereditare uno dei Giganti Mutaforma in possesso alla nazione. L'obbiettivo del governo è quello di inviare i Guerrieri sull'Isola di Paradis a recuperare il Gigante Progenitore per conto di Marley. Grisha trova l'occasione ghiotta, e pensa di iscrivere il figlio Zeke al programma per la rifondazione dell'Unità, in modo da infiltrarlo nell'Esercito e fargli mettere le mani sul Progenitore.[3]

Nel corso degli anni, Grisha e Dina indottrinano pesantemente il figlio riguardo alla verità sulla storia degli Eldiani, e lo guidano per crescere fedele al Movimento di Restaurazione.[9] Tuttavia, man mano che gli anni passano, a Marley si sparge la voce che nel quartiere di Liberio esista un gruppo di Rivoluzionari che puntano a distruggere la nazione, il che porta i militari e il governo ad indagare a fondo sulla questione.

832

Nell'832, il governo di Marley è sempre più vicino a scoprire le attività rivoluzionarie dei Restauratori, anche se ai militari serve solo la prova definitiva per condannarli. Preoccupato per il suo futuro e per la sua incolumità, il piccolo Zeke denuncia al governo le attività illecite dei genitori, assicurandosi così la protezione del governo per lui e gli innocenti nonni.[4][5] Il governo si fa guidare dal bambino, e con la definitiva prova per condannare i Restauratori, i soldati irrompono nelle case di tutti i membri del Movimento, catturandoli vivi e condannandoli. La condanna per aver tramato il rovesciamento del governo e la distruzione della nazione è quella della deportazione sull'Isola di Paradis, dove tutti i membri del Movimento saranno trasformati in Giganti e costretti a vagare per l'eternità all'esterno delle Mura.[10]

Prima di essere deportato sull'Isola, Grisha Jaeger viene torturato dai militari con l'obbiettivo di capire chi sia il Gufo, la spia infiltrata nell'Esercito che dava istruzioni ai Restauratori.[11] Dopo essere arrivati a Paradis, tutti i membri del Movimento vengono trasformati in Giganti e calciati al di sotto del Muro. L'ultimo superstite è proprio il Leader del Movimento, Grisha, che viene trattenuto vivo più tempo degli altri per porgli ulteriori domande. Prima dell'esecuzione però, un soldato salva Grisha dall'iniezione del Siero, e si rivela essere un traditore dell'Esercito Marleyano. L'uomo si trasforma nel Gigante d'Attacco e uccide tutti gli ufficiali e i soldati presenti nei paraggi, salvando la vita a Grisha.[12]

Tutti i Restauratori vengono trasformati in Giganti

Il misterioso individuo si rivela essere Eren Kruger, l'uomo dietro alla fittizia identità del Gufo. Kruger confessa di aver cercato appositamente di reclutare Grisha per farlo aderire al Movimento, e gli affida il proseguimento della missione nonostante il Movimento dei Restauratori sia stato completamente scoperto ed eliminato. Kruger trova molta resistenza nel ragazzo, che si rifiuta di combattere dalla parte dell'uomo che ha permesso la trasformazione di tutti i suoi compagni in Giganti, e lo maledice per non essere intervenuto prima. Dopo avergli mostrato una foto della sua Famiglia, Kruger riesce a convincere Grisha a continuare la sua missione, ossia quella di ereditare il suo Gigante, arrivare alle Mura e recuperare il Gigante Progenitore per portare il popolo Eldiano alla liberazione. Grisha viene trasformato in Gigante, divora Kruger ereditando il Gigante d'Attacco, e nonostante sia rimasto l'ultimo superstite decide di continuare a perseguire gli ideali del Movimento e la volontà del Gufo.[13][14]

Anni Successivi

L'incontro tra Zeke Jaeger e Kiyomi Azumabito

In un momento imprecisato tra gli anni 850 e 854, Zeke Jaeger si incontra con Kiyomi Azumabito, influente politica della nazione di Hizuru. Durante l'incontro, Zeke si proclama come l'ultimo membro ancora in vita del Movimento per la Restaurazione di Eldia, e si pente per aver venduto i genitori al Governo di Marley quando era piccolo. Nonostante ciò, Zeke si reputa più abile ed intelligente dei genitori, ed afferma che non avrebbero mai potuto portare il Movimento alla vittoria. L'obbiettivo dell'uomo è quindi allearsi con la nazione di Hizuru, per dare sostegno agli Eldiani sull'Isola di Paradis, ottenere la loro collaborazione e raggiungere finalmente l'obbiettivo di riportare Eldia allo splendore, che era l'originale piano dei Restauratori.[15]

In verità, Zeke si proclama falsamente come un membro del Movimento, in quanto il vero piano dell'uomo è quello di impossessarsi del Gigante Progenitore per portare il popolo Eldiano all'estinzione.[16]

Curiosità

  • Il simbolo riconoscitivo dei membri del Movimento è una cicatrice a forma di "X". I membri si autoinfliggono la ferita con un coltello quando entrano a fare parte del gruppo.[17]

Note

  1. capitolo 86, pag 34
  2. 2,0 2,1 capitolo 86
  3. 3,0 3,1 capitolo 86, pag 38-44
  4. 4,0 4,1 capitolo 86, pag 45
  5. 5,0 5,1 capitolo 87, pag 2-3
  6. capitolo 88, pag 16-17
  7. capitolo 86, pag 24-28
  8. capitolo 86, pag 29-36
  9.  (p. 1-31)
  10. capitolo 87
  11. capitolo 87, pag 4-6
  12. capitolo 87, pag 7-45
  13. capitolo 88
  14. capitolo 89, pag 26-31 & 43-45
  15.  (p. 39-42)
  16. capitolo 86, pag 24 & 26
Advertisement