FANDOM


“Allora lasci che vi aiuti! Farò qualsiasi cosa per raddrizzare questo mondo!”

— Marlo parla al Capitano Levi[5]

Marlo Freudenberg è un membro dell'Armata Ricognitiva, componente della squadra di Klaus, e precedentemente del Corpo di Gendarmeria, lavorando d'istanza al Distretto di Stohess. Ha preso parte al 104° Corpo di Addestramento Reclute, ma non nella stessa divisione di Eren Jaeger.

Aspetto

Marlo è un ragazzo mediamente alto, con un espressione sempre seria e decisa. Ha i capelli neri tagliati a caschetto, ma rasati alle parti, e un naso pronunciato. Si è visto indossare la tipica divisa militare dell'Esercito, prima con lo stemma del Corpo di Gendarmeria, poi con il mantello verde dell'Armata Ricognitiva.

Personalità

Marlo è una persona estremamente idealista e giusta. Mentre tutti i neodiplomati ai Corpi d'Addestramento si arruolano nel Corpo di Gendarmeria per oziare ed ottenerne i vantaggi, Marlo prende parte al Corpo per cambiare il sistema, promettendo di ripulirlo dalla corruzione e dall'abuso di potere degli Ufficiali e puntando a raggiungerne i vertici. Marlo è fortemente risoluto ed è pronto a puntare al suo obbiettivo anche giungendo al compromesso di comportarsi come gli altri soldati della Gendarmeria, in modo da raggiungerlo il più velocemente possibile.[6] Per via dei suoi ideali e della passione messa nel suo obbiettivo, spesso Marlo è paragonato ad Eren Jaeger.[7]

Dopo il suo primo periodo nella Gendarmeria, Marlo si rende conto che è proprio il vantaggio che offre il suddetto Corpo a corrompere l'animo dei suoi soldati, rendendoli egoisti, sfruttatori, menefreghisti. In seguito, Marlo si rende conto dei crimini perpetrati negli anni dal Corpo di Gendarmeria, e si rivede molto di più nelle idee portate avanti dall'Armata Ricognitiva, decidendo di cambiare ramo militare per poter aiutare i soldati dell'Armata a riconquistare il Wall Maria e a dare nuova speranza all'umanità.[8] La notte prima dell'inizio dell'operazione, Marlo mostra felicità ed eccitazione a poter prendere parte ad una battaglia così significativa, che affronta fieramente e con grandissimo coraggio.[9]

Storia

Marlo e Boris

Marlo parla del suo obbiettivo e delle sue ambizioni

Marlo è uno dei nuovi arruolati al Corpo di Gendarmeria, e viene messo a lavorare d'istanza al Distretto di Stohess assieme a Annie Leonhart, Hitch Dreyse e Boris Feulner. Quel giorno, l'Ufficiale Eibringer informa le reclute che dovranno proteggere un convoglio dell'Armata Ricognitiva di passaggio attraverso il Distretto, e potranno utilizzare il Dispositivo di Manovra Tridimensionale per agevolarsi negli spostamenti. Tra tutti, Marlo pone una domanda all'Ufficiale, chiedendogli da cosa dovranno proteggere il convoglio, dato che a Stohess il tasso di criminalità è bassissimo e c'è quindi poca possibilità di un assalto da parte di qualche malintenzionato. L'Ufficiale, vedendo la serietà del ragazzo, gli affida il fascicolo con i dettagli della missione, ordinandogli di guidare le reclute e di occuparsene al posto suo.[10]

All'esterno dell'edificio, i ragazzi si lamentano del marciume dei superiori della Gendarmeria e Hitch afferma di essere entrata nel Corpo solo per comportarsi in totale libertà come fanno loro, non tenendo conto, però, che le reclute appena arrivate devono fare tutto il lavoro sporco. Marlo, profondamente alterato e deluso, li critica aspramente e dichiara di essersi arruolato nella Gendarmeria per riportare l'ordine all'interno di quell'organizzazione corrotta, con l'obbiettivo di arrivare ai piani alti e sistemare l'assurda avidità degli Ufficiali. Annie si unisce alla conversazione, dicendo che è la Gendarmeria stessa a rendere corrotte le persone che ne prendono parte con i suoi benefici, definendo normali le persone che aspirano a farne parte per goderne dei vantaggi. Annie definisce il ragazzo "speciale", perchè uno come lui ha il coraggio di andare controcorrente e di pensare prima al bene degli altri piuttosto che al suo. Marlo si ferma a riflettere sulle parole di Annie, capendo che è il sistema stesso ad essere corrotto.[11] Più tardi, durante la giornata, Marlo chiede spiegazioni ad un soldato dell'Armata Ricognitiva riguardo i due Giganti comparsi in città.[12]

Hitch stands up to Levi

Marlo e Hitch vengono catturati dagli uomini dell'Armata Ricognitiva

Tempo dopo, Marlo viene inviato insieme ad Hitch nelle foreste limitrofe al Distretto di Trost, per perlustrare la zona e dare la caccia ai membri dell'Armata Ricognitiva, come da ordini ricevuti dagli Ufficiali della Gendarmeria. I due discutono sulla strage fatta dall'Armata al Distretto di Stohess, e Hitch ricorda a Marlo la morte e la distruzione che sono stati costretti a vedere per merito della battaglia dell'Armata contro i Giganti nel Distretto, ma Marlo difende i soldati, dicendo che solo loro avevano le capacità per catturare vivo l'impostore che si nascondeva dietro al Gigante Femmina, e che dare la caccia a loro significa tentare di estirpare l'unico ramo militare dell'Esercito che riesce a dare speranza agli esseri umani. Poco più in là, Marlo e Hitch si avvicinano ad un ragazzo che raccoglie l'acqua in un fiume, scoprendo che si tratta di Armin Arlert, uno dei fuggitivi. I due cadono però in un imboscata dei soldati, e vengono catturati dal Capitano Levi e Mikasa Ackerman. Levi punta la lama al collo di Marlo e ordina ai due di gettare le armi e di non urlare.[13]

Marlo vuole unirsi all'Armata Ricognitiva

Marlo chiede con convinzione al Capitano Levi di potersi unire a loro

Dopo lo sfogo di Hitch nei confronti dei soldati, Marlo riconosce il Capitano Levi, e chiede se sono stati veramente loro ad uccidere i membri della Corporazione Reebs. Levi risponde di no, affermando che la verità assoluta emergerà dalla battaglia che fra poco combatteranno contro il Reparto Centrale del Corpo di Gendarmeria. Marlo si gira di scatto verso il Capitano, urlandogli fieramente di essere disposto ad aiutarlo e dare un contributo per la vittoria dell'Armata Ricognitiva. Levi non è convinto, e lascia a Jean Kirschtein il compito di occuparsi dei due ragazzi. Poco più in là, nella foresta, Jean porta Marlo e Hitch in un posto isolato e minaccia di ucciderli con un coltello, nonostante Marlo ribadisca di volerli aiutare. Jean scivola per sbaglio cadendo a terra, e Marlo recupera il coltello pronto a difendersi, urlando a Hitch di scappare per poterla proteggere. Il ragazzo dell'Armata però, riprende in mano la situazione e punta una pistola alla gola di Marlo. Jean chiede se veramente il ragazzo è intenzionato ad unirsi a loro, ordinandogli di dimostrargli la sua fiducia lasciando andare il coltello. Marlo rimane convinto della sua decisione e lascia cadere l'arma a terra, affermando di aver sbagliato in principio ad unirsi alla Gendarmeria e di essere intenzionato a sacrificare la sua vita per aiutare l'Armata Ricognitiva nella sua missione. All'improvviso, Hitch colpisce Jean con un bastone e lo mette fuori gioco. Marlo ordina alla collega di fermarsi, capendo che in realtà il ragazzo dell'Armata stava solamente impugnando un legnetto e non una pistola, e che non era sua intenzione uccidere i due ma verificare le loro intenzioni e la loro fiducia. Marlo alza Jean da terra, e i due capiscono di non aver avuto il coraggio di essere crudeli tra di loro, uccidendosi a vicenda. Jean si assicura la collaborazione e la fiducia di Marlo (che gli ricorda vagamente Eren Jaeger) e convince il Capitano Levi a farsi aiutare dai due ragazzi.[14]

Marlo e Hitch, nella notte, guidano la squadra del Capitano Levi fino ad un Quartier Generale del Reparto Centrale del Corpo di Gendarmeria, per permettere alla squadra di entrare e mettere fuori gioco i soldati corrotti.[15] Durante la battaglia, Marlo e Hitch si ricongiungono con la Caposquadra Hange Zoe, e la conducono fino alla Squadra di Levi. La donna porta la notizia della caduta del Governo Reale e della sconfitta dei nobili corrotti e del Reparto Centrale.[16] Tutti insieme, si dirigono alla Chiesa dei Reiss per terminare l'operazione di recupero di Eren Jaeger e Historia Reiss, mentre Marlo e Hitch vengono incaricati di sorvegliare l'edificio durante la notte da possibili agguati di nemici.[17] Dopo il crollo della caverna sottostante la chiesa e il risveglio del Gigante di Rod Reiss, Marlo e Hitch accompagnano gli uomini dell'Armata verso il Distretto di Orvud, per poter affrontare il mostro.[18]

Marlo esulta prima della partenza

Marlo è entusiasta di partire per riconquistare Shiganshina

Dopo il colpo di stato dell'Esercito, Marlo si unisce ufficialmente all'Armata Ricognitiva e decide di partecipare alla missione per la riconquista del Distretto di Shiganshina. La sera prima della partenza della spedizione, Marlo festeggia con una cena l'imminente missione, dicendosi entusiasta e molto eccitato. I nuovi compagni di Marlo gli chiedono se Hitch abbia tentato di farlo desistere a cambiare corpo d'appartenenza: la ragazza ha tentato di convincere Marlo dicendo che, visto il loro contributo attivo al rovesciamento del Governo, avrebbero ottenuto molti più benefici nel Corpo di Gendarmeria, ma il ragazzo è rimasto convinto delle sue opinioni e della sua visione idealistica, e si è comunque unito all'Armata. Gli altri lo prendono in giro, facendo intuire che Hitch avesse provato a fermarlo per via dei sentimenti che provava per lui, ma Marlo sembra non capire a cosa si riferiscono i suoi compagni.[19]

L'Armata Ricognitiva parte, e Marlo viene messo con gli uomini del Caposquadra Klaus. Arrivati al Distretto di Shiganshina, i soldati vengono attirati in un'imboscata architettata dal Gigante Bestia, che circonda il Distretto con un esercito di Giganti da davanti e blocca l'entrata del cancello esterno con una pioggia di sassi. I soldati sono completamente incastrati dalle forze nemiche, e i superiori ordinano a Marlo e compagni di difendere i cavalli a qualsiasi costo.[20] Durante la guerra, Marlo prende in mano le redini del comando di alcuni suoi commilitoni, spiegando loro dove sistemare i cavalli mentre vengono difesi dai Capisquadra e dal Capitano Levi.[21] La situazione precipita quando il Gigante Bestia elimina decine di soldati dell'Armata gettando contro di loro una pioggia di pietre, e i pochi sopravvissuti si radunano dietro degli edifici per difendersi. Il Comandante Erwin e Levi fanno il punto della situazione, calcolando di essere restati gli unici in vita dopo l'attacco della Bestia assieme alle nuove reclute dell'Armata, tutti soldati inesperti. Tutti i ragazzi vanno nel panico, e Marlo tenta di riportare l'ordine tra i suoi compagni, mantenendo molta concentrazione e disciplina.[22]

La Morte di Marlo

La Morte di Marlo

Erwin ricorre ad un ultimo piano per sconfiggere il nemico: raduna gli ultimi uomini rimasti per attaccarlo frontalmente, in modo da distrarre il Gigante Bestia dall'attacco a sorpresa di Levi che arriverà da un lato. La proposta dell'azione suicida crea il terrore nelle reclute, che capiscono che la loro fine è vicina. Il Comandante gli incoraggia comunque, chiedendo loro di seguirlo fino alla fine per dare un senso a tutti i soldati che sono morti negli anni precedenti contro i Giganti. Marlo segue Erwin insieme agli altri, ma il Comandante viene colpito a morte da un sasso durante la corsa, e cade da cavallo.[23] Le altre reclute si spaventano, ma Marlo si arma di coraggio e le guida verso la morte al posto di Erwin, urlando a tutti di continuare ad avanzare. Il Gigante Bestia carica un altro tiro di sassi, e Marlo guarda terrorizzato l'obbiettivo in lontananza, assaporando amaramente i suoi ultimi momenti. Marlo pensa che quello che sta provando in quel momento è lo "spirito di sacrificio" a cui si riferiva Jean in passato, e ripensa brevemente ad Hitch, sapendo che a quell'ora della mattina dorme sempre. Mentre la pioggia di sassi arriva inesorabile, Marlo si chiede perchè stia per affrontare la morte e abbia deciso di partecipare a quella battaglia. Marlo viene colpito direttamente alla testa, e muore sul colpo assieme ad altre decine di reclute.[24]

Dopo la conclusione della missione e la riconquista di Shiganshina, i sopravvissuti vengono premiati con una medaglia dal Governo Reale. Alla cerimonia di consegna, Hitch va a salutare i membri dell'Armata Ricognitiva, e Jean le dice che Marlo ha combattuto valorosamente fino all'ultimo. Hitch, profondamente addolorata, dice di aver tentato più volte di farlo desistere dall'arruolarsi all'Armata, fallendo sempre proprio per via dell'estremo coraggio del ragazzo.[25] Nell'854, il Capitano Levi ripensa a tutti i sacrifici che ha compiuto per preservare la vita di Eren, e tra i ricordi dei compagni morti per questo obbiettivo ricorda anche Marlo Freudenberg.[26]

Abilità

Le reali abilità combattive di Marlo non vengono mai mostrate, ma si presume che fosse abbastanza forte, tanto da meritarsi un posto nella Top 10 del suo Corpo di Addestramento e, quindi, di arruolarsi nel Corpo di Gendarmeria. I superiori hanno molta fiducia in lui, e lo dimostrano quando lo mandano a cercare i membri fuggitvi dell'Armata Ricognitiva in mezzo ai boschi, per scovarli ed arrestarli. Sul campo di battaglia, Marlo tira fuori una grande leadership, e prende il comando delle reclute per portare a termine la missione cominciata dal Comandante Erwin Smith dopo l'apparente morte dell'uomo.

Statistiche di Marlo Freudenberg[27]

 Capacità di Combattimento 
8/10
 Capacità d'azione 
8/10
 Spirito di Squadra 
7/10
 Elasticità Mentale 
8/10
 Passione 
9/10

Relazioni

  • Hitch Dreyse: Quando lavorano insieme, spesso Marlo e Hitch entrano in contrasto per via dei loro caratteri diametralmente opposti. Marlo infatti condanna spesso la personalità spensierata e la poca serietà sul lavoro della ragazza, affermando di odiare i momenti in cui devono affrontare insieme le missioni. Nonostante ciò, i mesi passati insieme intensificano il rapporto tra i due, e quando vengono catturati dall'Armata Ricognitiva, Marlo fa scappare Hitch per affrontare Jean Kirschtein e permetterle di guadagnare il tempo di scappare. Hitch, torna poi indietro per difendere Marlo e mettere fuori gioco il ragazzo avversario. Marlo si unisce all'Armata Ricognitiva anche se Hitch prova a fargli cambiare idea più di qualche volta, per ottenere vantaggi nel Corpo di Gendarmeria dopo il colpo di stato di cui sono stati anche loro, in minima parte, protagonisti. Hitch dimostra di provare dei sentimenti per Marlo, addolorandosi profondamente per la sua morte dopo il recupero del Wall Maria. Durante i suoi ultimi momenti, Marlo ripensa ad Hitch, e il pensiero della ragazza lo tranquillizza momentaneamente prima della morte, facendo intuire che anche lui, nel profondo, tenga alla ragazza.
  • Jean Kirschtein: Jean e Marlo cominciano a collaborare dopo che il ragazzo dell'Armata Ricognitiva lo ha messo alla prova per testare la sua fiducia. I due capiscono di essere molto simili, e instaurano un buon rapporto di amicizia dopo che Marlo aiuta l'Esercito nel colpo di stato e poi si arruola nell'Armata. Marlo ammira Jean per la sua maggiore esperienza nel campo delle battaglie contro i Giganti, e resta ispirato quando parla di "spirito di sacrificio".

Curiosità

Riferimenti

  1. L'Attacco dei Giganti Outside: Attacco agli Umani (p. 78)
  2. L'Attacco dei Giganti Outside: Attacco agli Umani (p. 78)
  3. L'Attacco dei Giganti: ANSWERS (p. 120)
  4. L'Attacco dei Giganti Outside: Attacco agli Umani (p. 79)
  5. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 32)
  6. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 31  (p. 9-17)
  7. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 43)
  8. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 31-44)
  9. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 70  (p. 26-41)
  10. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 31  (p. 4-8)
  11. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 31  (p. 9-17)
  12. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 34  (p. 15)
  13. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 19-25)
  14. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 26-44)
  15. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 59  (p. 45)
  16. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 61  (p. 39-40)
  17. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 64  (p. 1)
  18. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 67  (p. 17)
  19. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 70  (p. 26-30)
  20. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 74  (p. 46-47)
  21. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 76  (p. 1-5)
  22. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 79  (p. 12-34)
  23. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 80  (p. 28-45)
  24. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 81  (p. 1-11)
  25. Manga de L'Attacco dei Giganti: Capitolo 90  (p. 10-12)
  26.  (p. 35)
  27. L'Attacco dei Giganti Outside: Attacco agli Umani (p. 78)

Navigazione

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.