FANDOM


“Grisha... Oggi tuo figlio... è diventato un
soldato!”

Keith Shadis dopo aver visto le abilità di Eren.

La luce opaca tra la disperazione - La rivincita dell'umanità (Parte 1) (絶望の中で鈍く光る ―人類の再起①― Zetsubō no Naka de Nibuku Hikaru -Jinrui no Saiki (1)-) è il terzo episodio della prima stagione e il terzo episodio in totale dell'anime de L'Attacco dei Giganti, prodotto da Wit Studio e Production I.G.

SinossiModifica

L'istruttore, Keith Shadis, inizia l'addestramento delle reclute aggredendoli psicologicamente, quasi fosse un rito, in modo da poterli addestrare da zero in maniera più efficiente. Alla vista di Sasha Blouse mentre mangia una patata bollita, Keith si infuria con lei dandole una severa punizione. Quella sera, Eren racconta ai suoi commilitoni riguardo il Distretto di Shiganshina, il Gigante Colossale e il suo desiderio di unirsi all'Armata Ricognitiva. Udendo ciò, però, Jean Kirschtein lo deride ed i due iniziano a discutere animatamente, per poi decidere di concluderla lì. Il giorno dopo, le reclute iniziano l'allenamento col Dispositivo di manovra tridimensionale ma Eren, a differenza di molti suoi colleghi, non riesce a mantenere l'equilibrio. Rischiando di venire espulso dallo squadrone, chiede consiglio a due ragazzi esperti, Reiner Brown e Berthold Hoover ed il giorno dopo riesce a restare in equilibrio anche se per pochi istanti. Keith nota che i raccordi metallici della sua imbracatura si erano allentati per l'usura, ed ordina a Tomas Wagner di sostituirla con una nuova. Adesso Eren rimane in equilibrio senza problemi e Keith gli annuncia di aver superato questo primo addestramento con successo.

RiassuntoModifica

Keith Shadis, il comandante del 104° Corpo Cadetti, sta demolendo psicologicamente le nuove reclute come rito di passaggio per poi ricostruirli come soldati. Quando un ufficiale e un suo subordinato passano per controllare, notano che alcuni non vengono sottoposti all'abuso di Shadis, l'ufficiale fa notare che le loro espressioni li distinguono dal resto del gruppo, essendo presenti alla caduta del Wall Maria di due anni prima. Questi cadetti sono Annie Leonhart, Mikasa Ackerman, Reiner Braun, Berthold Huber, Eren Jaeger e una cadetta con le lentiggini, anche se Armin Arlert ironicamente non è risparmiato da Shadis.

Sasha mangia una patata

Sasha mangia una patata di fronte all'istruttore

Continuando, il comandante nota Sasha Blouse che mangia una patata rubata. Tutti sono sorpresi dalla sua completa mancanza di tatto nel mangiare la patata in quel momento. Mentre Shadies cerca diu capire perché sta mangiando la patata, Sasha la spezza a metà, regalandola a Keith.

Più tardi, Eren, Armin, Marco Bodt, Connie Springer e Mina Carolina guardano Sasha scontare la sua punizione che consiste nel correre fino all'esaurimento ma notano come la punizione non l'abbia scossa più di tanto fino a che non le è stato detto che avrebbe saltato i pasti. Marco, uno dei cadetti, ricorda che Eren non è stato toccato da Keith, Eren rivela che lui e Armin provengono dal distretto di Shiganshina. Il resto del gruppo è sorpreso e inizia a tempestare Eren di domande sul Gigante Colossale.

Eren parla coi suoi amici

Eren racconta ai cadetti le sue memorie di Shiganshina

Questo porta i cadetti ad affollarsi attorno ad Eren durante la cena mentre lui descrive l'aspetto del gigante Colossale e Corazzato. Lui si sente male pensando a quando sua madre è stata mangiata e Marco consiglia di non chiedere più niente per non forzarlo a ricordare cose che non vorrebbe. Nonostante ciò, Eren attribuisce il suo sentirsi male al desiderio di iniziare l'addestramento e uccidere tutti i giganti insieme al Corpo di Ricerca.

Jean Kirschtein interrompe Eren e deride la sua decisione di unirsi al Corpo di Ricerca. Eren non apprezza il desiderio di Jean di unirsi nel Corpo di Gendarmeria semplicemente per poter vivere in pace all'interno delle mura e i due si preparano per lottare.

La campana suona, segnalando la fine della cena, rompendo la tensione e i due lasciano stare il dissenso tra di loro. Mentre tutti se ne vanno, Jean vede per la prima volta Mikasa e rimane colpito da lei. Lui prova ad iniziare una conversazione con lei ma riesco solo a dirle che ha dei bei capelli.

Lei apprezza il complimento e Jean la segue fuori dove lei s'incontra con Eren. Come Mikasa riprende Eren per aver lasciato che le sue emozioni abbiano avuto la meglio su di lui, Eren evidenzia che i suoi capelli sono troppo lunghi e lei si chiede quanto dovrebbero essere corti. Jean è devastato e pulisce la sua "fiducia" nella maglia di Connie.

Sasha ha finito la sua minizione e cade a terra, ma odora del cibo. Lo afferra istintivamente e scopre che Christa Lenz le ha portato del pane. Mentre Sasha sta praticamente venerando Christa, la cadetta con le lentiggini si avvicina e Sasha divora il pane prima di cadere a terra esausta. La cadetta chiede a Christa il motivo del suo aiuto prima di portare Sasha nel dormitorio.

Il giorno dopo, i cadetti incominciano l'allenamento con l'attrezzatura per il movimento tridimensionale. Eren fallisce a mantenersi stabile si fa aiutare da Armin e Mikasa, che controllano bene l'attrezzatura, specialmente Mikasa. Lui cade di nuovo, svenendo per i colpo e i due amici lo aiutano a riprendersi. A cena, gli altri cadetti deridono la sua prestazione, specialmente dopo la sua promessa di uccidere tutti i giganti.

Nel dormitorio, Connie e Jean non offrono alcun consiglio e Eren va da Reiner e Bertolt. Anche se loro all'inizio sono riluttanti, il gruppo si racconta le loro storie di come hanno incontrato i giganti. Dopo aver parlato, Reiner da ad Eren qualche consiglio sull'attrezzatura e diventano amici.

Il giorno dopo, Eren torna al compo di allenamento perché lo lasci provare un'ultima volta prima di essere spedito a fare il contadino. All'inizio, sembra che Eren riesca a rimanere stabile e i suoi compagni incominciano a fare il tifo, ma subito Eren cade, capovolgendosi. Shadis lo fa tornare a terra dopo qualche momento di contemplazione, e gli fa scambiare la sua attrezzatura con quella di Thomas Wagner. Eren si tiene facilmente in equilibrio e Shadis rivela come la sua attrezzatura fosse usurata, impressionando tutti per come Eren sia riuscito a restare in equilibrio, anche se per poco, con il difetto addosso.

Dopo aver visto ciò, Shadis parla mentalmente al padre di Eren, Grisha Jaeger, dicendogli che suo figlio è diventato un soldato. Più tardi, Eren riesce addirittura a tenere testa a Mikasa durante gli allenamenti, dimostrando che è riuscito a dominare l'attrezzatura.

Informazioni divulgabiliModifica

Ogni episodio dell'anime è diviso a metà dall' eyecatch in cui vengono mostrate due immagini contenenti informazioni sull'universo de L'Attacco dei Giganti. Quelle riportate in questo episodio recitano:

  1. Addestramento con l'attrezzatura per il Movimento Tridimensionale ①: L'attrezzatura per il Movimento Tridimensionale è studiata per adattare gli uomini, esseri che compiono movimenti unicamente bidimensionali, alla terza dimensione.
  2. Addestramento con l'attrezzatura per il Movimento Tridimensionale ②: Elementi necessari: resistenza fisica, gambe forti, eccellente consapevolezza spaziale e forza mentale tale da non farsi mai prendere dal panico.

Personaggi in ordine di comparsa Modifica

  1. Keith Shadis
  2. Mina Carolina
  3. Armin Arlert
  4. Thomas Wagner
  5. Ymir
  6. Samuel Linke-Jackson
  7. Eren Jaeger
  8. Annie Leonhart
  9. Mikasa Ackerman
  10. Berthold Huber
  11. Reiner Braun
  12. Jean Kirschtein
  13. Marco Bodt
  14. Connie Springer
  15. Sasha Blouse
  16. Christa Lens
  17. Dazz
  18. Hannah Diamant
  19. Carla Jaeger (flashback)
  20. Gigante Sorridente (flashback)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.