FANDOM


“Se la muraglia non fosse stata sfondata... I Giganti... Da dove potrebbero essere arrivati?”

Christa pone una domanda agli ufficiali

Il Castello di Utgard è il 4° ed ultimo capitolo del 9° Volume, e il 38° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Connie piange per la perdita della sua famiglia a Ragako, divorata dai Giganti. Il Gigante in cima alla sua abitazione continua a fissarlo, dicendogli ad un certo punto "bentornato", ma prima che Connie possa dedicargli attenzione viene esortato da Reiner a tenere il passo con gli altri soldati. Alcune ore dopo, La squadra di Gelger si ricongiunge con la squadra di Nanaba, ed entrambi dichiarano di non aver trovato nessuna breccia nel Wall Rose, pur venendo da due direzioni opposte. Le due squadre si uniscono e decidono di passare la notte nel Castello di Utgard, dove i soldati e le reclute si interrogano se i Giganti abbiano realmente sfondato la muraglia. Connie confessa a tutti di aver trovato il Gigante in cima a casa sua molto somigliante a sua madre, suscitando l'ilarità di Ymir. Più tardi, la ragazza sta cercando del cibo in alcune casse, trovando una scatoletta di aringhe e passandola a Reiner. Lui nota come Ymir sia riuscita a leggere "aringhe" nonostante l'etichetta della scatoletta sia scritta in una lingua indecifrabile, sconosciuta. Il loro discorso si interrompe quando un gruppo di Giganti attacca il castello e tenta di buttare giù le torri ed entrare dai sotterranei, in modo da divorare più velocemente i soldati. In lontananza, Connie scorge un Gigante Bestia, che si allontana camminando lentamente verso le Mura. Gelger, Nanaba, Henning e Lynne si preparano ad utilizzare il dispositivo di manovra tridimensionale per sconfiggere i Giganti e proteggere le indifese reclute. Altrove, Hange Zoe e la sua squadra si dirigono verso il Castello di Utgard, ignari dell'attacco avvenuto qualche ora prima.

Sommario Modifica

Al villaggio di Ragako, Connie piange dopo aver perso la famiglia e tutti gli abitanti del suo paese, coinvolti in un attacco di Giganti dopo l'apertura della breccia nel Wall Rose. Reiner consola l'amico, e il Leader della squadra, Gelger, si avvicina ai ragazzi per chiedere loro se hanno visto cadaveri in giro, trovando strano il fatto di non trovare nessun corpo di essere umano dopo la devastazione portata dai Giganti. Lynne afferma entusiasta che se non ci sono corpi in giro è un segno che gli abitanti di Ragako sono riusciti a fuggire prima dell'arrivo dei mostri, infondendo speranza in Connie. Gelger pensa alla strana situazione, e continua a domandarsi dove sia finita la gente del villaggio, visto che molte abitazioni sono disintegrate ma i cavalli sono ancora tutti dentro le stalle. I Giganti sono per forza entrati a Ragako, ma i suoi abitanti sono comunque riusciti a fuggire senza cavalli, cosa impossibile vista la velocità dei mostri. Gelger ordina a tutti di risalire a cavallo per continuare la ricerca della breccia, evitando di mostrare la stalla con i cavalli a Connie. Quando tutti ripartono, il ragazzo sembra sentire una voce provenire dal Gigante steso sopra casa sua, che gli dice espressamente "bentornato". Connie resta bloccato e incuriosito, ma Reiner lo sblocca, preoccupato che gli altri soldati lascino indietro l'amico. Connie dice a Reiner di aver sentito il Gigante parlare, ma lui si altera e grida che non hanno tempo per follie del genere, e che dalle loro azioni dipende il futuro degli umani dentro le Mura. Connie percepisce di essersi sbagliato e di aver avuto un'allucinazione, e prosegue con Reiner e Berthold per raggiungere il resto dei soldati.

9 Ore dopo l'avvistamento. nei pressi del Wall Rose, il Capitano Werman e la Caposquadra Rico, del Corpo di Guarnigione, combattono per difendere la muraglia da alcuni Giganti in avvicinamento. Rico si convince che l'apparizione di quei mostri, così improvvisamente, è molto sospettosa. In un altra locazione, anche Hannes è alla ricerca della breccia e costeggia il Wall Rose a cavallo assieme ad un sottoposto. L'uomo dice che la situazione gli sembra strana, in quanto non ha ancora visto nessun Gigante nei pressi delle Mura.

Castle Utgard is spotted

Le Squadre di Gelger e Nanaba vedono in lontananza il Castello di Utgard

11 Ore dopo l'avvistamento. La squadra di Gelger costeggia il Wall Rose alla ricerca della breccia, orientandosi nel buio con delle torce. Lynne, Reiner, Berthold e Connie seguono il Leader, che soffre tantissimo la missione in quel momento, sudando freddo per un possibile attacco di Giganti da un momento all'altro. D'improvviso, compare nell'oscurità la squadra di Nanaba. La donna afferma di aver costeggiato assieme a Henning, Christa e Ymir tutto il Wall Rose a partire da ovest verso sud e di non aver trovato nessuna breccia. Gelger afferma la stessa cosa, avendo percorso la muraglia da sud a ovest con il medesimo risultato. Ad Henning sembra impossibile che sia sfuggita ai soldati, in quanto sarebbe un apertura della grandezza tale da far passare un Gigante. La luna illumina il paesaggio circostante, e i soldati ammirano in lontananza il Castello di Utgard, dove decidono di passare la notte e riposarsi.

Dentro il castello, i soldati mettono a riposare i cavalli e accendono un fuoco per scaldarsi. Gelger trova una bottiglia di vino, e la mette da parte dicendo di non poter bere in missione. I soldati decidono di darsi il cambio della guardia e ordinano alle reclute di riposarsi per la mattina seguente. Attorno al fuoco, Christa azzarda l'ipotesi che le Mura non siano state veramente sfondate, visto che nessuna delle due squadre ha trovato nessuna breccia. Nanaba dice che, effettivamente, gli unici Giganti avvistati sono stati quelli visti la mattina all'accampamento, però Connie ribatte, affermando che i Giganti hanno raggiunto il suo villaggio e hanno distrutto parecchie abitazioni, nonostante gli abitanti siano riusciti a fuggire. Connie confessa di aver pensato tutto il giorno al Gigante steso sopra casa sua, e di aver pensato che somigliasse parecchio a sua madre. Ymir scoppia in una fragorosa risata, e prende in giro l'amico per la sua poca intelligenza e facendo battute sulla sua altezza.

Gigante Bestia sul Wall Rose

Il Gigante Bestia osserva la battaglia dalla cima del Wall Rose

Più tardi, durante la notte, Reiner trova Ymir in una stanza del castello che fruga dentro delle case alla ricerca di cibo. La ragazza gli chiede se voglia "divertirsi" (alludendo ad un rapporto), dicendosi sorpresa riguardo le preferenze di Reiner verso le donne. Anche Reiner rimane sorpreso da tale proposta, in quanto ha sempre pensato che alla ragazza piacessero le donne. Ymir trova una scatoletta di aringhe e la passa a Reiner: il ragazzo legge l'etichetta, ma la trova scritta in una lingua sconosciuta, che non riesce a comprendere. Reiner si insospettisce e si complimenta con Ymir per la sua bravura a leggere una lingua sconosciuta, generando un blocco in lei come ad essersi tradita riguardo un segreto. D'improvviso, Lynne ordina a tutti di salire sul tetto dell'edificio, e tutti i soldati e le reclute si trovano in cima al castello, ormai circondato da un gruppo di Giganti appena comparsi. I Giganti possiedono la strana abilità di potersi muovere di notte, impanicando i soldati per la pericolosissima situazione in cui si sono ritrovati. Connie indica a tutti uno strano Gigante dall'aspetto di una scimmia, molto più grande rispetto agli altri, che si sta avvicinando alla parete del Wall Rose, mentre Berthold e Reiner lo guardano incuriositi, quasi stupefatti. I Giganti più piccoli entrano nei sotterranei del Castello, mentre quelli più massicci colpiscono le torri tentando di buttarle giù. Gelger estrae le lame del dispositivo di manovra tridimensionale, alterandosi terribilmente per non essere riuscito a bere prima di quel tragico evento. Gelger, Nanaba, Henning e Lynne si scagliano contro i Giganti per combatterli e proteggere le reclute, mentre il Gigante Bestia si arrampica sul Wall Rose fino ad arrivarne alla cima, guardando in direzione del Castello di Utgard.

17 Ore dopo l'avvistamento. Hange Zoe guida la sua squadra verso il Castello di Utgard, ignara dell'attacco dei Giganti alla struttura. Con il suo gruppo partono anche Eren, Mikasa e Armin.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Curiosità Modifica

Scatoletta di Aringhe

La scatoletta trovata da Ymir

  • La Lingua Sconosciuta vista sulla scatoletta trovata da Ymir è il katakana giapponese della parola "Aringhe" (ニシン nishin), scritto approssimativamente, leggermente modificato e capovolto da destra verso sinistra.





Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.