Hanji Zoe (ハンジ・ゾエ Hanji Zoe?) era il 14° Comandante dell'Armata Ricognitiva, nominata da Erwin Smith prima della sua morte.[5] Precedentemente era un Caposquadra al comando della Quarta Squadra.[6] Membro d'élite dell'Armata, condusse ricerche ed esperimenti sui Giganti, creature per le quali provava una vera e propria ossessione e, per questo, divenne estremamente interessata ad Eren Jaeger per via del suo potere del Gigante. Muore con onore combattendo contro la marcia dei giganti per permettere ai suoi compagni di salvarsi.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Hanje era una persona appassionata per la ricerca che andava sempre in cerca di nuove informazioni. Poteva essere considerata una persona iperattiva, che prendeva parte a vari progetti senza preoccuparsi della propria sicurezza(il che spaventa spesso i suoi subordinati), volgendo tutta la propria attenzione a documentare e ad osservare i dati raccolti. Alcune persone pensano erroneamente che Hanje fosse eccentrica e con qualche rotella mancante. Hanje adorava parlare delle proprie ricerche ma, a causa delle lunghe e dettagliate descrizioni degli esperimenti effettuati, non sono molti i soldati suoi compagni che trovavano interessanti i suoi discorsi.

Hanji, noncurante del pericolo

Hanji era spesso emozionata dalla vista dei Titani e desiderava sempre sperimentare qualcosa su di essi, cosa che quando accadeva mostrava quanto la ragazza fosse emotiva nei confronti delle creature nemiche. Ad esempio, si è visto che piangeva mentre infliggeva dolore ad un gigante catturato durante un test.

Hanji ha trovato un ascoltatore

Hanje mostrava un atteggiamento amichevole con Eren allo scopo di poter osservare le caratteristiche dei Titani da una prospettiva differente, arrivando ad apprendere nuove informazioni che normalmente, in presenza di normali Titani ostili, sarebbero nascoste o trascurate.

Hanji e Mike che accompagnano Eren

Malgrado tutto, Hanje aveva profondamente a cuore il destino dell'umanità e prendeva seriamente le minacce fatte ai propri compagni, come quanto discute con il Pastore Nick riguardo alla disinformazione su ciò che si cela all'interno delle mura. Quando si rifiuta di parlare, Hanje lo minacciò tenendolo in bilico sull'orlo della muraglia Sina. La ragazza spiega che numerose vite sono andate perdute a causa di lui e del culto religioso al quale appartiene, terminando poi la discussione con una dichiarazione di disprezzo verso il prete. Prima di andare incontro alla morte, alcune delle sue ultime parole sono proprio rivolte ai giganti “Sono fantastici”, dice, come piena affermazione della sua persona e del suo amore verso quelle creature tanto temute.

Abilità[modifica | modifica sorgente]

Hanje, nonostante non lo desse a vedere, era un ottimo elemento dell'armata ricognitiva, non solo perché ha fortemente contribuito alla cattura di alcuni esemplari di giganti (la sua passione), ma anche quando si trattava di condurre le truppe sul campo di battaglia e nel combattere i giganti, essendo anche in grado di ucciderne uno senza fatica. Inoltre, un fatto che la contraddistingueva molto dal resto dei soldati, è che non dava il minimo segno di paura di fronte a un gigante, probabilmente per la sua ammirazione nei loro confronti: questo è un requisito molto importante per un membro dell'armata ricognitiva poiché la mancanza di paura permette di operare più efficacemente durante un combattimento.

Oltre a questo Erwin ha ritenuto Hanje in grado di diventare il prossimo comandante dell'armata ricognitiva dopo la sua morte.

Statistiche di Hanji Zoe

  Combattimento
7/10
  Agilità
7/10
  Strategia
10/10
  Lavoro di squadra
8/10
  intelligenza
11/10

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Disegno di Hanji adattato per l'anime

    "Hanji" è una parola cinese che significa "necessità", mentre "Zoe" in greco significa "vita".
  • Hanje è un cognome molto popolare nella regione di Kyoto, in Giappone.
  • Sebbene sia di aspetto femminile, il genere di Hanje non è confermato in quanto l'autore, durante un incontro con i fan, si è rifiutato di dare una risposta alla domanda. Per semplicità esplicativa in questo articolo viene considerata un personaggio di genere femminile.

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Navigazione[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.