FANDOM


Police
Questo articolo è una bozza!
Police
Gigante Carro è ancora incompleto o disorganizzato, aiutaci a a completarlo!

Il Gigante Carro è uno dei nove giganti mutaforma, il suo attuale possessore è Pieck.

Abilità Modifica

Il Gigante Carro è alto 4m e per muoversi usa anche le braccia insieme alle gambe, da cui deriva anche il nome di Gigante Quadrupede. Il possessore del gigante può rimanere trasformato per lunghi periodi, infatti Pieck riesce a rimanere trasformata per due mesi, ma quando torna nella forma umana dopo tanto tempo, dimentica come si cammina solo sulle gambe. Oltre questo non ha particolari abilità apparte una certa velocità, solo secondo alla velocità del Gigante Mascella. Poiché non abilità che possono essere impiegate in battaglia, l’esercito di Marley l’ha munita di cannoni che possono essere montati in qualsiasi momento, questi cannoni vengono azionati dai soldati che si posizionano in una specie di bunker, montato sopra al Gigante Carrello. L’unico svantaggio di questo gigante è che se il possessore viene ferito, impiega molto più tempo rispetto agli altri giganti per guarire le ferite e se sono gravi può addirittura morire. Poi questo gigante è stato affidato a Pieck per la sua intelligenza.

Preambolo Modifica

Il Gigante Carro, come tutti i Nove Giganti, apparse nel mondo dopo la morte di Ymir Fritz. Nei 1700 anni successivi alla sua morte, il Gigante Carro fu tenuto in possesso di una o più casate Eldiane in guerra al servizio del Gigante Progenitore. Dopo diciassette secoli Karl Fritz, il 145° re della famiglia Fritz, abbandonò ogni conflitto e si barricò all'internodell'isola di Paradis. Il Gigante Carro fu quindi preso dalla nazione di Marley durante la Grande Guerra dei Giganti. Intorno all'anno 843, Pieck fu scelta per ereditare il potere del Gigante Carro. In seguito, avrebbe usato la sua forma Gigante durante una guerra tra Marley e una nazione nemica, usando il suo Gigante Carro per trasportare Bertolt in un luogo per trasformarsi. Quando giunse il momento dell'operazione nell'Isola di Paradis, il Gigante di Pieck fu scelto per rimanere a marley a fronteggiare le forze nemiche.

Storia Modifica

Arco Scontro tra Giganti Modifica

Cinque anni dopo la missione per recuperare il Gigante Progenitore, Zeke e Pieck insieme ad un gruppo di soldati Marleyani, viaggiano verso Paradis, usando il Gigante Carro per trasportare le provviste. Quando Zeke utilizza il gas derivato dal suo fluido spinale su un piccolo villaggio all'interno delle mura, lei è presente.

Arco Ritorno a Shiganshina Modifica

Il Gigante di Pieck appare durante la battaglia per il distretto di Shiganshina. Durante la notte prima della battaglia, Pieck tiene sotto controllo i movimenti dell'Armata Ricognitiva nelle regioni desolate del Wall Maria, a sud del distretto di Trost. Appena dopo averli individuati, Pieck torna a riferire gli spostamenti a Zeke, Reiner e Berthold.

Più tardi, lo stesso giorno, Pieck rimane accanto a Zeke rifornendolo di massi da scagliare contro il nemico e trasportando le provviste per gli uomini impiegati nella missione. Berthold è tenuto all'interno di un barile sulla schiena di Pieck e viene utilizzato come piano B, venendo lanciato da Zeke, quando Reiner viene sconfitto dalle lance fulmine dell'Armata Ricognitiva. Poco dopo, il Corpo di Ricerca si lancia alla carica contro Zeke, nel tentativo di far guadagnare tempo al capitano Levi, impegnato nel contrattacco. Pieck si allontana mentre Zeke compie la strage, ritorna a salvare il suo alleato solo quando Levi era pronto a catturarlo, afferrando con la bocca il corpo martoriato del compagno e fuggendo.

Zeke, seduto sulla schiena, guida il Gigante all'interno di Shiganshina per recuperare Reiner e Berthold. Trovano Berthold nelle mani di Eren, e dopo aver visto il capitano Levi sulle mura, decidono di andarsene e di lasciarlo morire. Continuando a cercare, il Gigante Carro riesce a salvare Reiner e si rifugia in un posto tranquillo sulle mura. A battaglia conclusa, i tre tornano a Marley.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.