FANDOM


“Naturalmente, i documenti sono importanti. Ma non voglio diventare un ostacolo per i miei commilitoni.”

Isabel esprime la sua ammirazione per i Soldati dell'Armata Ricognitiva

Esseri Viventi è il 2° capitolo del 2° Volume, e il 6° capitolo in totale de L'Attacco dei Giganti: Birth of Levi, scritto da Gun Snark e disegnato da Hikaru Suruga, basato sull'opera originale di Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Il Caposquadra Flagon Turret ripassa con la sua squadra la "Formazione per Ricognizione su Lunghe Distanze", strategia di movimento delle truppe ideata da Erwin per spostarsi meglio all'esterno delle Mura. Durante il discorso, Isabel si dimostra estremamente attenta e ascolta Flagon con grande devozione. Levi e Furlan discutono sul rinnovamento del piano per rubare i documenti posseduti da Erwin, vista la poca possibilità di farcela durante la spedizione per via della presenza della formazione. Il giorno della partenza fuori dalle Mura, Erwin schiera la Formazione e Levi e gli altri osservano con stupore quanto essa sia efficace per ridurre il numero delle perdite e avanzare senza problemi. D'improvviso, una pioggia torrenziale si abbatte sull'Armata Ricognitiva e la visibilità viene ridotta criticamente. Tutte le truppe entrano in confusione, ed Erwin perde il controllo della situazione e dei suoi soldati, mentre i Giganti cominciano ad avanzare verso di loro.

Sommario Modifica

Per preparare le truppe alla spedizione, Erwin Smith istruisce i soldati dell'Armata Ricognitiva alla sua nuova strategia: la "Formazione per Ricognizione su Lunghe Distanze", un sistema di spostamento dei soldati che li porta ad ampliare l'area di esplorazione e l'aiuto reciproco. Erwin spiega poi l'utilizzo dei fumogeni di vario colore per indicare ai membri della formazione la presenza di Giganti, e il fumogeno di colore nero per indicare un emergenza.

Erwin spiega la Formazione

Erwin spiega il funzionamento della sua Formazione

Il Caposquadra Flagon ripassa gli spostamenti della formazione con Levi, Furlan, Isabel e il suo sottoposto, Sairam. Nonostante Flagon sia dubbioso riguardo la perfetta collaborazione della squadra, riconosce che essa è composta da ottimi elementi e che quindi riusciranno a sfruttare al meglio i vantaggi della formazione di Erwin. Isabel sembra parecchio entusiasta di andare in missione, mentre Flagon spiega a Furlan che il fallimento non è contemplato, in quanto l'Armata deve riguadagnarsi il rispetto della gente delle Mura e dell'Esercito stesso. Il Caposquadra incoraggia i suoi uomini a completare la missione con successo, e Isabel fa il saluto militare con grande convinzione, come se si sentisse già parte integrante dell'Armata. Levi e Furlan la guardano dubbiosi.

Isabel pensa al concetto di libertà

Isabel pensa al concetto di Libertà, sua e dei soldati dell'Armata

La sera, i tre amici cercano di riposare prima dell'inizio della Spedizione dell'indomani. Furlan e Isabel sono distesi a terra e Levi è seduto su dei cuscini che pensa a tutte le parole dette dai nuovi compagni dell'Armata in quei giorni. Furlan ragiona sul fatto che tentare di rubare i documenti di Nicolas Lovof ad Erwin durante la spedizione sarebbe impossibile, in quanto darebbero troppo nell'occhio e metterebbero in confusione alcuni soldati. Isabel confessa ai compagni che, oltre a questo, non intende essere d'intralcio ai propri commilitoni, rivelando un profondo spirito da Soldato che Levi e Furlan non avevano mai notato in lei. Isabel immagina che il vero motivo per cui gli uomini dell'Armata sono tanto devoti alla libertà del genere umano si proprio per la prigionia all'interno delle Mura, cosa che la ragazza comprende benissimo, in quanto è rimasta anni nella Città Sotterranea senza mai salire in superficie. Isabel si addormenta fantasticando, mentre Furlan e Levi decidono di rivedere il piano per il recuperare dei documenti.

La mattina seguente, l'Armata Ricognitiva parte e si dirige fuori dal Wall Maria. Erwin schiera la Formazione per Ricognizione su Lunghe Distanze, che risulta estremamente funzionante e, con essa, i soldati riescono a cambiare direzione 14 volte, evitando così lo scontro con altrettanti Giganti. Levi è impressionato per l'efficacia dei movimenti della formazione e si rende conto di quanto astuto e lungimirante sia Erwin. D'un tratto una pioggia torrenziale si abbatte sulla pianura con conseguente comparsa di una fittissima nebbia. Tutti i soldati si vedono in difficoltà a proseguire e i fumogeni diventano inutili perchè non più visibili. Levi ordina agli amici di restare uniti mentre Erwin, dall'altro lato della formazione, discute con il Comandante Shadis sul da farsi, vista l'immensa pericolosità può portare un così grande abbassamento di visibilità.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Riferimenti Modifica

  1. "進撃の巨人 悔いなき選択(2)". Kodansha.co.jp. Consultato il 31 Ottobre 2016.
  2. "L'Attacco dei Giganti Birth of Rivaille 2". Panini Comics. Consultato il 31 Ottobre 2016.

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.