FANDOM


“E noi li metteremo tutti con le spalle al muro. I nemici... Che si nascondono all'interno delle Mura. Non ne lasceremo andare neanche uno.”

Erwin Smith esprime le sue intenzioni

Danzano i Guerrieri è il 4° ed ultimo capitolo dell'8° Volume, e il 34° capitolo in totale del manga Shingeki no Kyojin, scritto e illustrato da Hajime Isayama.

Breve Riassunto Modifica

Eren viene estratto dal suo corpo di Gigante da Armin, e la battaglia contro Annie si è conclusa. Mentre i soldati provano a farla uscire dal cristallo, Mikasa è ancora ferma sulla parete della muraglia, e guarda fissa il volto del Gigante al suo interno. Il Caposquadra Hange e i suoi uomini guardano stupiti e spaventati il mostro, fino a quando non sopraggiunge Padre Nick, che mette fretta ai soldati ordinando loro di coprirlo velocemente. In cima alle Mura, Hange minaccia di buttare di sotto Nick qualora non rivelasse le informazioni che sa riguardo quella creatura dentro il muro, ma l'uomo si rifiuta di parlare e, piuttosto, preferisce morire. Hange lo getta sul pavimento della muraglia, e afferma di essere tremendamente spaventata dalla nuova scoperta che hanno fatto. Erwin Smith partecipa ad una riunione con il Sindaco di Stohess, che gli chiede se i danni e le morti provocati dall'operazione di cattura di Annie Leonhart siano stati vani o abbiano contribuito in qualche modo alla causa dell'Armata Ricognitiva. Il Comandante afferma che è stato fatto un ulteriore passo avanti e che verranno fatte nuove scoperte dopo quegli eventi. Un uomo della squadra di Mike Zacharias entra di getto nella stanza per informare Erwin che il Wall Rose è stato sfondato.

Alcune ore prima, il Caposquadra Mike è in una zona a sud del Wall Rose per identificare se tra le reclute del 104° Corpo di Addestramento vi siano dei complici di Annie Leonhart. D'improvviso, Mike ordina a Thoma di raggiungere Erwin e di fargli rapporto, per informarlo che dei Giganti sono entrati nel Wall Rose e si stanno avvicinando alla loro posizione.

Sommario Modifica

Mikasa osserva il Gigante nelle Mura

Mikasa osserva il volto dello strano Gigante dentro le Mura

Terminata la battaglia contro il Gigante Femmina, Armin estrae Eren dal suo Gigante, e il ragazzo domanda cosa stia succedendo, leggermente intontito. I soldati del Caposquadra Hange tentano in tutti i modi di far uscire Annie dalla sua cristallizzazione, ma il materiale in cui è avvolta sembra inscalfibile. Keiji attacca violentemente il bozzolo con la sua lama, spezzandola, fino a quando Hange ordina di legare l'oggetto contenente la ragazza e di portarlo nei sotterranei del Distretto di Stohess. La donna pensa che se non riusciranno ad estrarre la ragazza dal bozzolo, allora tutti i morti di quei giorni e tutti i sacrifici saranno stati vani, in quanto non riusciranno a raccogliere nessuna informazione sulle persone che si trasformano in Gigante, e saranno al punto di partenza. Hange riordina le idee, e nota che la parete del Wall Sina sta perdendo parecchi pezzi e volge lo sguardo in alto. Mikasa, ancora appesa alla parete dopo la battaglia, nota che, all'interno delle Mura, c'è il volto di un Gigante. Bloccata dal panico, la ragazza lo osserva, e l'immensa creatura sposta l'occhio nella sua direzione, come a volerla guardare e dimostrando di essere vivo. Quando il fumo si dirada, tutti i soldati al di sotto della muraglia guardano in alto e vedono il Gigante dentro il Muro. Spiazzati, gli uomini chiedono al Caposquadra Hange cosa fare, ma lei si ferma e riflette su quello che sta vedendo, sbalordita e spaventata contemporaneamente. D'improvviso arriva Padre Nick, che giunge con il fiatone dopo una corsa, e ordina ad Hange di coprire immediatamente il Gigante dentro le Mura dalla luce del sole.

Più in là, Hitch e Marlo discutono con un uomo della squadra di Hange, chiedendogli cosa stia succedendo e come abbiano fatto dei Giganti a comparire in città. Il soldato li respinge, dicendo di chiamare un loro superiore del Corpo di Gendarmeria con cui spiegarsi. Hitch si chiede dove sia finita Annie tra il trambusto generale di quel giorno, mentre i soldati dell'Armata Ricognitiva portano via il cristallo gigante.

Hnage minaccia Nick

Hange minaccia Padre Nick sull'orlo del Wall Sina

Gli uomini di Hange coprono il buco sulla parete della muraglia con un composto a presa rapida, e la Caposquadra dice di voler ultimare i lavori più seriamente i prossimi giorni, in modo da perfezionarli. Hange dice a Nick di spiegargli perchè un Gigante si torvi dentro le Mura, ma l'uomo si rifiuta di rispondere a ordina i soldati di farlo scendere dalle Mura. Hange acconsente e lo prende violentemente per il colletto spingendolo verso il l'orlo del Wall Sina. Infuriata, la donna vuole obbligare l'uomo a parlare, accettando qualsiasi tipo di aiuto che possa contribuire alla battaglia contro i Giganti e alterandosi davanti ad un uomo che sa molto, ma che vuole tacere. Padre Nick non cede, e afferma che preferisce morire piuttosto che rivelare il significato dei Giganti dentro le Mura, asserendo che gli è stato imposto il silenzio totale riguardo la questione. L'uomo è pronto a morire ma, all'ultimo secondo, Hange lo scaraventa sul pavimento, evitando di lanciarlo nel vuoto. Hange si siede e Moblit, il suo secondo in comando, si avvicina per domandarle come sta. Hange afferma di essersi dimenticata cosa si prova quando si ha paura, ma che, dopo aver visto quel Gigante dentro le Mura, ha riscoperto quella terribile sensazione, come quando uscì per la prima volta dalle Mura.

Il giorno seguente alla battaglia, Eren si trova addormentato in una stanza, mentre Armin, Mikasa e Jean parlano della situazione. Annie è stata catturata e presa in custodia dal Corpo di Gendarmeria, e l'interno delle Mura è composto da Giganti. Gli amici discutono del surreale modo in cui si sono trasformate le cose nel giro di pochi giorni. Grazie al successo ottenuto con la cattura, Eren non verrà più consegnato al Corpo di Gendarmeria e non verrà più ne internato ne giustiziato. Un soldato entra nella stanza e chiede ai ragazzi se vogliono partecipare alla riunione del Comandante Erwin. Armin e Jean accettano, invece Mikasa sta accanto al fratello, sorvegliandolo mentre dorme.

Erwin discute con il sindaco

Erwin in riunione con il Sindaco di Stohess

Erwin viene convocato dal Sindaco del Distretto di Stohess per una riunione. Il Sindaco chiede all'uomo come mai, nonostante l'Armata Ricognitiva avesse già un sospettato, non sia stato informato nessuno della Gendarmeria, ed Erwin dice di aver scelto come collaboratori solo uomini dalla provata innocenza, non sapendo se Annie Leonhart potesse avere o meno dei complici. Il Sindaco informa il Comandante dei danni ricevuti da Stohess e della quantità di cittadini uccisi, chiedendogli se l'operazione di cattura del giorno prima sia valsa la pena e abbia contribuito a svelare più segreti sul mondo dei Giganti. Erwin si assume la completa responsabilità dei danni e delle vittime e asserisce che, anche se la nemica si è cristallizzata e risulta impossibilitata a parlare, i passi fatti dall'Armata Ricognitiva sono significativi, in quanto hanno contribuito alla sconfitta di un nemico e alla possibile scoperta di nuovi nemici da affrontare, cosa che porterà a sua volta a scoprire definitivamente il segreto delle Mura, dei Giganti e del Mondo. Erwin guarda minacciosamente Padre Nick, che è presente durante il discorso, come a voler indicare che, in futuro, ci sarà nuovamente maniera di interrogarlo. D'improvviso entra nella stanza Thoma, membro della Squadra di Mike Zacharias, che avvisa tutti che il Wall Rose è stato sfondato e che i Giganti sono entrati.

12 ore prima della riunione di Erwin. Il Caposquadra Mike e i suoi uomini portano tutti i sopravvissuti del 104° Corpo di Addestramento Reclute in una zona remota, al sud del Wall Rose, per individuare dei possibili complici di Annie. I soldati sono in abiti civili, mentre gli uomini di Mike sono attrezzati, e questo insospettisce Reiner, che si chiede perchè debbano subire un certo trattamento e perchè i soldati siano armati. Connie e Sasha parlano di scappare durante la notte, e il ragazzo dice di voler tornare a Ragako, suo villaggio natale che si trova poco distante da lì, anche solo per un giorno. Sasha appoggia la testa sul tavolo per un secondo, quando il suo udito rintraccia un rumore, simile a grossi passi di Giganti, e avverte spaventata i suoi amici. Sul tetto, Mike sente un forte odore e ordina a Thoma di prendere un cavallo e partire immediatamente per fare rapporto al Comandante Erwin. Mike afferma che nel 104° non ci sono complici di Annie Leonhart e dichiara a gran voce una tremenda notizia: alcuni Giganti si stanno avvicinando alla loro base, segno inconfutabile che il Wall Rose è stato sfondato. Tra il gruppo di Giganti, si intravede una strana figura bestiale in lontananza.

Personaggi in Ordine di Apparizione Modifica

Navigazione Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.